Traslocare senza traumi e intoppi: i consigli per cambiare casa serenamente


Il trasloco può rivelarsi il momento più traumatico di tutta la tua vita. Non si tratta di un’esagerazione, poiché sono tante le cose che potrebbero andare storte nel passaggio da una casa all’altra: cose che si rompono, cose che si perdono e soldi che volano via facilmente.

La cosa peggiore che tu possa fare è decidere che la cosa più importante in un trasloco sia quella di risparmiare soldi. Non è affatto così. O almeno, se è questo il modo in cui intendi ragionare, sappi che avrai presto brutte sorprese. Con questo non vogliamo certamente insinuare che chi spende e spande abbia la strada spianata nella vita e non gli possono capitare incidenti di percorso. Gli imprevisti colpiscono tutti, ricchi e poveri. 

Quando organizzi un trasloco, però, ci sono cose che oggettivamente tu non sei in grado di fare da solo. A meno che tu non abbia una tua ditta di traslochi e faccia questo di mestiere. Se così fosse, chapeu.

Per imballare tutti i tuoi beni, i mobili e i ricordi di una vita, trasportarli verso la tua nuova residenza e trovare loro un posto, ancora intatti, senza procurare agli oggetti nessuna ammaccatura, neppure per sbaglio, devi possedere delle competenze particolari. 

Innanzitutto, devi essere un mago nella gestione dello spazio, sapere come far entrare tutta la tua roba in un furgone o furgoncino (in base a quante cose tu possiedi) e sapere anche come si deve mettere in una scatola e trasportare al fine di non rompere niente. 

Ti senti già nel panico, vero? Dando assodato che assumere i lavoratori di una ditta sia indispensabile per portare a buon fine un trasloco (a questo proposito, forse è meglio che cominci a scoprire i costi dei traslochi), dobbiamo però aggiungere che un’impresa non vale l’altra. Tutt’altro.

Stai molto attento a chi sono i professionisti che assumi, perché potresti ritrovarti a pagare un sacco di soldi per avere un servizio davvero scadente o incompleto. Dal momento che devi andarci a spendere in ogni caso (sia tempo che denaro), è meglio che fai una ricerca approfondita su quali sono le ditte nella tua città che si occupano di traslochi, quali sono i servizi che offrono e come si sono trovati i clienti che si sono precedentemente rivolti a loro (recensioni).

 Il prezzo è la minor cosa, se il servizio prestato risulta in fin dei conti effettivamente eccellente. Naturalmente, più servizi ti offrono e desideri avere, più dovrai pagare. Questo è chiaro.

Cosa rischi, se vuoi risparmiare a tutti i costi

Sì, sei disposto a chiamare una ditta, perché ti rendi conto che farcela da solo è impossibile, ma hai comunque intenzione di pagare il meno possibile. Il motivo potrebbe essere che non hai abbastanza liquidità al momento, oppure che semplicemente non ritieni che il trasloco debba costarti caro.

 Hai le tue ragioni, non sappiamo quali sono, ma non ha importanza. La regola è questa: il costo equivale alla qualità del servizio reso. Non sempre è così ovviamente. C’è pure chi chiede tanto e dà molto poco. Ma se sei tu il primo a voler spendere pochi spiccioli, come puoi pretendere che tutto ti vada liscio come l’olio?

Se conosci un amico che possiede un’impresa di traslochi, allora sei a cavallo. Al contrario, preparati a fare il conto dei problemi. Sei pronto a correre qualche rischio?

Le esperienze di tante persone che hanno affrontato uno o più traslochi suggeriscono che bisogna fare attenzione a tanti particolari prima di procedere e soprattutto organizzarsi al meglio. Andiamo a vedere quali sono  le cose da fare, fermo restando che affidarsi a una ditta di traslochi valida è la miglior soluzione.

  • Numerare in ordine progressivo le scatole e scrivere di lato cosa c è all’interno e dove verranno posate nella nuova casa
  • Essere presenti nel momento in cui vengono caricati i cartoni in modo da essere sicuro che non ti dimenticherai niente
  • Scegli e usa scatole buone e che non siano troppo grandi per gli oggetti pesanti come i libri
  • Gli oggetti fragili dovranno essere sigillati e avvolti con fogli mille bolle ammortizzanti:questi ultimi dovranno anche essere messi negli spazi vuoti
Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24