Trattamenti estetici contro la cellulite: l’Endermologie


Se la cellulite è uno degli inestetismi più odiati dalle donne, i trattamenti estetici utili a contrastarla sono, oggi, realmente tanti. Come sempre è necessario operare una distinzione tra quelli efficaci e quelli che lo sono meno, tenendo anche conto che la prevenzione è più che mai fondamentale in quanto intervenire quando la situazione è compromessa diventa più complesso.
Tra gli approcci di estetica più richiesti in materia di contrasto della cellulite ci sta l’endermologie: si tratta di una procedura non chirurgica, un trattamento anti-cellulite che non solo aiuta a migliorare l’aspetto della pelle, ma può anche migliorare la circolazione, alleviare i piccoli dolori muscolari, migliorare il tono della pelle e la luminosità della pelle.

Cos’è l’Endermologie

Oggi in Italia si sta assistendo ad un boom di richieste nei centri specializzati in questo trattamento, come nel caso di www.endermologieroma.it. Questa tecnica non invasiva utilizza la stimolazione fisica: si tratta di un massaggio meccanico utile per rassodare la pelle e per aumentare la circolazione, con conseguente riduzione temporanea della cellulite.
Il punto centrale di questa terapia è ridurre la cellulite sulle parti del corpo interessate. Riducendo la cellulite attraverso il massaggio, c’è più circolazione attraverso il corpo e questo stimola il processo che porta a bruciare i grassi.

Come avviene il trattamento

Prima dell’inizio del trattamento endermologie, si deve analizzare quali sono le cause della cellulite, in che stadio si trova. Si passerà quindi al trattamento vero e proprio per il quale sono necessarie dai 6 ai 10 trattamenti. Ogni trattamento durerà circa 35-45 minuti.
Il trattamento dell’endermologie va a contrastare l’effetto noto come buccia di arancia, di cui molte donne soffrono in diverse aree del loro corpo. Si verifica principalmente sui fianchi e sulle cosce, ma può essere trovato anche altrove.
La cellulite conferisce alla pelle un aspetto increspato e irregolare, ma è indolore: è causata dalle cellule adipose sotto la nostra pelle che intrappolano le tossine e trattengono l’acqua. Ecco allora che l’azione del massaggiatore durante l’endermologie serve a sciogliere grasso, acqua e tossine, permettendo al sistema linfatico di drenare il tutto.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24