UBRIACO E MOLESTO ALL’INTERNO DI UN BAR. ARRESTATO MAROCCHINO


L’Aquila. Nella serata di ieri,  è giunta sull’utenza  del 113  una telefonata con la quale si segnalava  la presenza, all’interno di un bar cittadino,  di una persona agitata che molestava la clientela.

A fronte della segnalazione veniva immediatamente inviata una Volante la quale  accertava che poco prima vi era stata un’aggressione ai danni del gestore del bar.

In particolare, l’aggressore, un cittadino marocchino,  richiedente asilo politico, in evidente stato di alterazione alcolica,  prima aveva  inveito verbalmente contro la vittima e, alla richiesta di quest’ultima di uscire dal locale, veniva strattonata e graffiata ad un braccio.

Giunta la Volante, l’uomo sembrava calmarsi, tuttavia, appena gli operatori gli chiedevano i documenti, si agitava nuovamente, aggredendo verbalmente e fisicamente il capopattuglia anche cercando di colpirlo in volto. Gli operanti prontamente bloccavano lo straniero  e lo facevano salire in macchina.

Quest’ultimo iniziava a prendere a calci e a testate l’interno dell’autovettura di servizio, manifestando un atteggiamento particolarmente violento.

Al termini degli accertamenti di rito il soggetto veniva tratto in arresto.

Oggi è stata celebrata l’udienza di convalida e la direttissima, dove ha patteggiato la pena di 10 mesi di reclusione per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24