“Una rete per amare”, il progetto per trasmettere l’amore familiare ai bambini allontanati dale famiglie di origine


Giovedì 28 settembre alle 15.30, presso l’aula consiliare del Comune di Avezzano, il sindaco Gabriele De Angelis, affiancato dall’assessore alle Politiche sociali, Angela Salvatorepresenterà l’avvio del progetto “Una rete per amare“.

L’iniziativa nasce dalla necessità di sensibilizzare e avvicinare le famiglie e i singoli cittadini all’istituto dell’affidamento familiare.

Lo scopo del progetto è quello di far vivere al bambino o all’adolescente che temporaneamente viene allontanato dalla famiglia di origine, che si trova a vivere un momento di difficoltà, l’amore familiare.

Ad illustrare il programma e le attività ci saranno per la cooperativa sociale Aristos, aggiudicataria del bando, presieduta da Angelo Strangis e le referenti del progetto, Sara Di Salvatore (psicoterapeuta), Giselda Pettinella (assistente sociale), Filomena Cancelli (educatore professionale).

 

Parteciperà alla conferenza anche Laura Ottavi, dirigente del settore III del Comune di Avezzano.

 

Nel progetto sono state coinvolte le parrocchie, le associazioni del territorio, la Asl e i dirigenti scolastici degli istituti della città. Lo scopo è quello di creare una rete di comunicazione tra tutti i servizi per far arrivare alle famiglie un messaggio quanto più chiaro e esaustivo sul tema dell’affido.

 

All’incontro relazionerà anche il vescovo della diocesi dei Marsi, monsignor Pietro Santoro.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24