#Uniticontroilcancro fa tappa domani all’Unipol Blu Stadium


Avezzano. Domani, 3 ottobre 2015, la campagna #Uniticontroilcancro farà tappa alla Piscina di Avezzano, l’Unipol Blu Stadium. Il progetto di informazione e prevenzione va quindi avanti con le sue attività formative ed informative, attirando la crescente attenzione delle persone, sempre più convinte a guardare la malattia come un male che si può sconfiggere, ma soprattutto prevenire.

Il Comitato Locale avezzanese della Croce Rossa Italiana, insieme a Lilt L’Aquila, sarà ospiti per un giorno del direttore Massimo De Leonardis presso il Centro Fin marsicano, per sensibilizzare la popolazione provinciale sull’importanza della prevenzione del carcinoma e sulla necessità della sua pratica periodica.

L’hashtag sociale vuole camminare fra i centri di vita delle città, come le piazze, per tentare di andare molto lontano. Scopo dell’accordo fra le varie realtà territoriali è la realizzazione di un secondo convegno scientifico, sulla falsariga di quello avvenuto ad Ovindoli, focalizzato sulla spiegazione della funzionalità dei vari screening di massa, gratuiti e non. Un pomeriggio informativo si prospetta all’orizzonte, quindi, denso di appuntamenti con la salute. Nello specifico gli specialisti tratteranno: tumore del testicolo, cancro della prostata e carcinoma al collo dell’utero. Massima attenzione, inoltre, verrà data, durante il meeting a tema oncologico, alla divulgazione della prevenzione del carcinoma mammario.

La Lilt provinciale, da sempre portatrice prima della bandiera della prevenzione ‘rosa’ del cancro al seno, guidata attualmente dal presidente Antonio Addari, si sta facendo sempre più promotrice di una serie di iniziative connotate dall’obiettivo primario della conoscenza del tumore e della sua possibilità di sconfitta.

L’arte della prevenzione deve essere resa più capillare possibile e alla portata di tutti: questo il ‘must’ del calendario di appuntamenti con la salute. Il 3 ottobre, interverranno in sede di convegno: Il direttore dell’Unipol BluStadium di Avezzano, Massimo De Leonardis, il medico chirurgo e senologo Antonio Addari, ad oggi ‘reggente’ di Lilt Aq, il presidente della Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Avezzano, l’ingegner Francesco Rossi, l’urologo ed esperto di andrologia, il dottor Massimo Calabrese e, infine, la ginecologa Vissia Mattioli, operante presso l’Ospedale Civile di Avezzano.

 

In concomitanza con il mese Lilt dalla Campagna del Nastro Rosa – manifestazione di carattere nazionale, giunta quest’anno alla sua 23esima edizione e promossa sui social network con l’hashtag #proteggiloanchetu – l’associazione sceglie, quindi, di introdursi con sensibile delicatezza nei vari luoghi di aggregazione sociale provinciali per parlare di cancro, abbattendo sbagliati miti e falsi pregiudizi. A fronte di ciò, i volontari CRI, il giorno precedente, il 2 di ottobre, dalle ore 16 di pomeriggio alle ore 19, presso la Piazza principale della città (Piazza Risorgimento), allestiranno uno stand informativo atto a raccogliere i dati – esclusivamente in forma anonima – sulle storie cliniche dei cittadini avezzanesi, sul loro rapporto con il tumore e la loro abitudine (se consolidata o meno) all’atto della prevenzione; il tutto attraverso la somministrazione di un questionario specifico. I dati così carpiti, verranno, in un secondo momento, analizzati al fine di elaborare la prima mappa oncologica valida per la zona Marsica.

Un’osmosi di energie e di intenti che potrà condurre al risultato finale e ben augurante della lotta per la vita. «Ramificare la Prevenzione è un’azione possibile – afferma Addari – soprattutto se lo si fa con una rosa di realtà territoriali ‘amiche’ della Lilt. Ad Avezzano, il 3 ottobre, sarà protagonista assoluto il secondo convegno sui tumori. #Uniticontroilcancro è una macchina sociale positiva, che si accende col carburante della solidarietà».

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24