Universitario "meteorologo" spopola sulla rete


Avezzano. Universitario avezzanese spopola sui social con le previsioni del tempo “fatte in casa”: con le sue anticipazioni del tempo che farà, sempre precise e puntuali, il 22enne Riccardo Cicchetti, studente di filosofia e teoria dei processi comunicativi all’Università dell’Aquila, sta facendo centinaia di proseliti nella Marsica e non solo. Il gruppo facebook “Previsioni meteorologiche e approfondimenti di Meteorologia”, infatti, conta già 800 “seguaci”, mentre in 500, tra i quali i Meteorologi professionisti Andrea e Mario Giuliacci, Rino Cutuli e Andrea Corigliano, lo hanno incoraggiato e stimolato a coltivare la sua passione nata in tenera età davanti al magico spettacolo di una tempesta di neve. “Complimenti per la rubrica meteo”, gli ha scritto Andrea Giuliacci, “ben organizzata e curata con evidente competenza. Buon lavoro e buona meteo”. “Bravo Riky per la nostra passione in comune”, ha commentato il  mitico Colonnello, “un caro saluto da Mario Giuliacci”. Apprezzamenti “pesanti” per il giovane marsicano.

    “L’ammirazione per la meteorologia”, ricorda il giovane, “nacque da bambino, quando una nevicata scatenò un grande interesse per i fenomeni atmosferici, con in testa le manifestazioni più violente come i nubifragi, le alluvioni, le grandinate e i tornado. Fu così che iniziai a disegnarli sulle pagine di quaderno e a guardare documentari sognando di conoscere sempre più in profondità quei fenomeni fantastici”. Acquisiti i rudimenti della meteorologia, anche attraverso lo studio di una serie di manuali pratici, il giovane allestì la sua prima mini stazione meteo nel giardino di casa nel quartiere di Caruscino, -ora supportata da una Davis professionale- per immagazzinare tutti gli elementi utili all’elaborazione  del tempo in arrivo sulla Marsica e oltre.

   “L’arrivo delle perturbazioni, i venti al suolo e in quota favoriti dalle masse d’aria che si spostano da regioni diverse, l’alternarsi di aree di alta e bassa pressione sul Mediterraneo, la presenza della catena appenninica e subappenninica, della conca del Fucino e delle valli limitrofi”, spiega Cicchetti, “sono l’insieme dei fattori atmosferici e orografici che determinano il manifestarsi dei fenomeni meteorologici sul nostro territorio marsicano. Le previsioni del tempo, che nascono mediante l’interpretazione di due principali centri di calcolo europeo e americano, hanno un’attendibilità massima di tre giorni in condizioni di maltempo, che sale fino ai cinque-sette in caso di bel tempo”. Giovani meteorologi crescono, quindi, nella Marsica. Ma qual è il sogno dell’autodidatta Cicchetti: “completare il percorso di Filosofia e teoria dei processi comunicativi all’Aquila e, successivamente, accedere alla facoltà di Fisica, per realizzare il sogno nel cassetto: diventare Meteorologo professionista”.

Articolo del giornale: Il Centro

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24