Renato Venditti racconta la stagione del Luco: “Per quanto successo, do un bel 9 alla nostra squadra”


Abbiamo raggiunto il capitano del Luco, Renato Venditti, per farci raccontare, in questo periodo di stop forzato per via dei campi innevati, la stagione incredibile che sta vivendo il Luco. Incredibile perché quest’anno doveva vincere il campionato alla vigilia, poi doveva fallire e poi la rinascita con mister Corrado Giannini.

Renato, facciamo un resoconto della prima parte di stagione. Siete partiti bene, poi le difficoltà societarie, il cambio alla guida. Quale voto dai alla squadra?
“I programmi del presidente Fosca erano molto ambiziosi e per questo ha allestito una squadra importante che puntasse ai primi posti. Nel momento in cui cominciavano a venire i primi risultati positivi, Fosca si dimette lasciandoci tutti nello sconforto e con il pensiero e la paura che fosse finito il calcio a Luco. Questa paura però ha scosso il cuore dei tifosi e dei luchesi che si sono uniti per aiutare a risollevare le sorti della squadra. Così grazie al ritorno di alcuni vecchi dirigenti, assieme ai tifosi si sono mobilitati e hanno trovato le forze economiche per salvare la società, una squadra importante che piaceva a tutti e che aveva finalmente riportato i tifosi luchesi al campo dopo tanto tempo. Grazie a loro e agli imprenditori che hanno dato la loro mano economica alla società, perché oggi si può parlare di questa squadra quarta in classifica che punta in alto e diverte ogni domenica. Poi con il mister Giannini abbiamo preso maggior coscienza del nostro valore e raggiunto risultati importanti giocandocela alla pari con Giulianova e Torrese che hanno obiettivi maggiori. Per questo io come voto dò alla mia Luco (intesa come squadra e paese) un 9. Ma siamo ancora a metà del percorso e dobbiamo crederci fino alla fine per poter centrare almeno l’obiettivo playoff.”

Il Comunale non è mai domo: tanta gente allo stadio, Luco respira davvero calcio visti anche i tanti comuni cittadini che si sono adoperati per risolvere le questioni societarie: qual è la tua opinione in merito?
“Questo è il vero “attaccamento alla maglia”, a questi due colori che a Luco ha fatto sempre la differenza e che è il vero valore del calcio. Questi loro sacrifici ci danno più stimolo per cercare di arrivare più in alto possibile.”

Infine parliamo del mercato di riparazione in entrata e uscita.
“Per quanto riguarda il mercato in uscita sicuramente la partenza di Di Paolo, per andare a Giulianova, è stata una mancanza importante visto il suo valore. D’altro canto però il ritorno di Francesco Carnevale assieme al giovane Lorenzo Borcea hanno mantenuto alto il valore della squadra già molto competitiva. La società, nella veste soprattutto del presidente Gallese, ha compiuto gli sforzi giusti per mantenere vivo così l’obiettivo playoff.”

Leggi la notizia anche su MarsicaSportiva.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24