Via Ferrari, nuova mobilità a partire dalla prossima settimana.


Cambia la viabilità in via Enzo Ferrari incrocio Via del Circuito: tra martedì 22 e mercoledì 23 marzo avranno luogo i lavori di riorganizzazione dei flussi veicolari riguardanti la rotatoria fra le due arterie.

“Dopo una attenta serie di rilevamenti condotti dal settore Mobilità in stretta collaborazione con il Centro di Monitoraggio e Gestione della Sicurezza Stradale, circa l’entità del traffico giornaliero, le varie caratteristiche dei flussi, di studi e valutazioni – illustra l’assessore alla Mobilità Enzo Del Vecchio – l’Amministrazione ha disposto di modificare alcuni elementi della viabilità al fine di razionalizzare il traffico presente nella zona e trasformare l’attuale rotatoria in un vero e proprio snodo in uscita da via Ferrari.

La soluzione che verrà adottata consiste infatti nel trattare questa intersezione come un’isola di canalizzazione e distribuzione del traffico da via Ferrari verso via del Circuito e verso il sottopasso ferroviario di via Teramo utilizzando per la distribuzione delle altre correnti di traffico la “megarotatoria” che attraversa in senso unico antiorario i due sottopassi adiacenti del rilevato ferroviario.

L’intersezione tra via Enzo Ferrari e la via del Circuito, all’altezza del sottopasso ferroviario di Via Teramo è ancora oggi spesso un punto di rottura della fluidità del traffico, che genera code e rallentamenti, soprattutto nelle immissioni da via del Circuito sull’intersezione, questo a causa della errata configurazione a rotatoria dell’intersezione stessa. Il problema consiste nel fatto che l’intersezione è in verità una pseudo-rotatoria, nel senso che mentre è quasi inesistente il traffico proveniente dal sottopasso di via Teramo su questo snodo, il traffico diretto verso il sottopasso è invece molto intenso e, di conseguenza, il flusso proveniente da via Ferrari è costretto a girare intorno alla pseudorotatoria, sommandosi a quello in uscita da via del Circuito e causando lo strozzamento e la congestione di quella intersezione. Con la realizzazione del Ponte Nuovo l’azione di decongestione di cui la razionalizzazione attuale è solo un accenno, sarà ampliata e completata, in modo da avere una via di uscita e scorrimento trasversale della città, senza strozzature e rallentamenti che non fanno bene né alla mobilità, né all’aria”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24