“VIETATO STUDIARE, VIETATO INSEGNARE. IL MINISTERO DELL’EDUCAZIONE NAZIONALE E L’ATTUAZIONE DELLE NORME ANTI EBRAICHE” (1938-1943)


di Simone Quaranta

Per il giorno della memoria, 27 gennaio 2019, e in ricordo degli 80 anni dall’applicazione delle leggi antisemitiche, è stato pubblicato il libro “Vietato studiare, vietato insegnare. Il Ministero dell’Educazione e l’attuazione delle norme anti ebraiche”, in cui vengono divulgati oltre 700 provvedimenti presi dal governo di Mussolini che avevano il principale scopo di escludere studenti, insegnanti e collaboratori ebrei dal mondo dell’istruzione e della cultura.

La raccolta di norme dimenticata durante questi 80 anni, dopo un lungo e paziente lavoro, è stata riscoperta nel “bollettino ufficiale del ministero dell’educazione nazionale”. Il libro, con una prefazione di Michele Sarfatti e a cura di Vincenza Iossa e Manuele Gianfrancesco, è il risultato di un’attenta ricerca presso la biblioteca “Luigi De Gregori” del Ministero dell’Istruzione e un ottimo mezzo di sensibilizzazione all’insegna della riflessione sulla tematica della Shoah.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24