Viola ripetutamente gli arresti domiciliari per andare al bar, marocchino in manette


Dopo l’arresto in flagranza di reato per furto nell’abitazione di un Carabiniere avvenuto nel pomeriggio dello scorso 20 ottobre, il Giudice concesse al 26enne marocchino Sekkal Salah Eddine il beneficio degli arresti domiciliari. Il giovane, però, incurante del provvedimento e delle civili regole di convivenza, se ne è infischiato uscendo arbitrariamente, anche più volte al giorno, dalla propria abitazione per andare nei Bar e bivaccare in piazza. La cosa è stata accertata dai Carabinieri del Comando Stazione di Civitella del Tronto i quali avevano sentito alcuni cittadini che avevano visto in giro il marocchino, per cui hanno scritto al Giudice il comportamento del 26enne. A questo punto il Magistrato ha aggravato il proprio provvedimento disponendo questa volta la custodia cautelare in carcere. Ieri sera per Sekkal Salah Eddine, si sono spalancate le porte di Castrogno dopo l’arresto da parte dei Carabinieri di Civitella del Tronto.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24