OPERAZIONE OMBRE ROSSE, 7 TERRORISTI ITALIANI ARRESTATI IN FRANCIA, TRA LORO L’AQUILANO PIETROSTEFANI CONDANNATO A 22 ANNI DI RECLUSIONE


Ieri la Francia, grazie ad un accordo segreto con l’Italia, ha finalmente arrestato 7 terroristi rossi italiani autori di omicidi, sequestri ed altro, negli anni di piombo.

Una notizia che ha suscitato tanto clamore quanto soddisfazione, non solo per i parenti delle vittime, ma per tutta l’Italia che finalmente vede fare un passo in avanti per portare in galera questi terroristi e fargli scontare le pene inflitte dai tribunali.

Oggi si terrà la prima udienza per i sette ex terroristi rossi si tratta di Roberta Capelli, Marina Petrella, Sergio Tornaghi, Enzo Calvitti e Giovanni Alimonti delle Br; Giorgio Pietrostefani di Lotta continua e Narciso Manenti dei Nuclei armati contro il potere territoriale.

Pietrostefani, aquilano,   dovrà scontare una pena di 22 anni per l’omicidio del commissario Luigi Calabresi, ricercati ex brigatisti Bergamin, Di Marzio e Ventura che sono riusciti a far perdere, almeno per il momento, le proprie tracce.

Un fatto storico, perché per la prima volta la Francia consegna, dopo anni di richieste cadute nel vuoto, i terroristi rossi che avevano trovato rifugio oltralpe, protetti dalla cd dottrina Mitterrand.

Soddisfazione è stata espressa da tutto il mondo politico.  

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24