Home | News | Politica | TANGENTOPOLI NELLA SANITÀ ABRUZZESE: CONDANNATO L’EX GOVERNATORE DEL TURCO

TANGENTOPOLI NELLA SANITÀ ABRUZZESE: CONDANNATO L’EX GOVERNATORE DEL TURCO


La Corte d’Appello de L’Aquila ha condannato a quattro anni e due mesi di reclusione l’ex Governatore della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco.
L’inchiesta, culminata nel 2008 con l’arresto dell’allora Governatore Regionale, era stata attivata dalle rivelazioni dell’ex patron della clinica “Villa Pini” di Chieti, Vincenzo Angelini.
L’impianto accusatorio seguito dagli inquirenti ha tratteggiato un articolato sistema di mazzette e di favoritismi, in cui il corruttore, Angelini, avrebbe versato tangenti per 15 milioni di euro a diversi amministratori regionali.
Del Turco, condannato in primo grado a nove anni e sei mesi per il reato di associazione per delinquere per induzione indebita, si è visto ridurre la pena in appello, essendo state accolte solo parzialmente le richieste dell’accusa, rappresentata dal Procuratore Generale Ettore Picardi.
A margine di una conferenza stampa, l’attuale Governatore della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, si è detto profondamente dispiaciuto per la vicenda, dichiarando: “Di alcuni degli imputati sono anche un amico personale e, nella mia dimensione individuale, ho sperato che ci fosse un esito diverso. Mi dispiace profondamente perché conosco il dolore che si vive in quelle condizioni”.

Commenti Facebook

Potrebbe interessarti:

Bisogna stabilizzare i 500 discontinui abruzzesi del Corpo dei Vigili del Fuoco

Una delegazione di Vigili del Fuoco discontinui si é incontrata con il Deputato di Articolo Uno – …