Preventivo acquisto auto

ABRUZZO STORIA E PASSIONE – I FAUGNI DI ATRI


Da tempo immemorabile ad Atri si celebra una suggestiva festa che unisce antichi riti pagani alle tradizionali celebrazioni cristiane legate all’Immacolata Concezione. Abbiamo già visitato la città d’arte di Atri per documentare i meravigliosi affreschi di Andrea De Litio nel Duomo e per fotografare la Riserva Naturale dei Calanchi, siamo tornati in occasione della curiosa e affascinante Notte dei Faugni, che si tiene ogni anno all’alba dell’8 dicembre. La parola Faugni deriva dal latino fauni-ignis, che significa fuoco del fauno. Un tempo nelle campagne abruzzesi si celebrava l’arrivo della stagione fredda con l’accensione di fuochi in onore di Satiro, (Fauno per i romani), una divinità mitologica che personificava la fertilità e la forza vitale della natura. Come rito propiziatorio i contadini abruzzesi contrapponevano la luce e il calore del fuoco alla buia e fredda notte dell’inverno, che stava iniziando. Ancora oggi il rito viene ripetuto dai giovani del luogo i quali partecipano numerosi e con orgoglio alla tradizione popolare della loro cittadina. Attorno alle quattro del mattino, l’intero paese si riversa nella piazza principale di Atri e dopo circa un’ora gigantesche torce, fatte di canne tenute insieme da numerosi lacci, vengono accese nel grande braciere posto al centro della piazza. Il braciere, acceso la sera prima, viene benedetto dal Vescovo: il fuoco diventa così “sacro” e sancisce l’incontro tra la tradizione religiosa e il rito arcaico e pagano. Dopo l’accensione le torce vengono portate dagli atriani in processione per le vie del borgo affinché ogni angolo sia inondato di luce e calore. Musiche e allegri canti accompagnano il suggestivo corteo notturno, ma i partecipanti devono affrettarsi! Prima che in cielo appaiano i chiarori dell’alba, tutti i faugni devono essere lanciati sul braciere iniziale, così come prescrive l’antichissima tradizione: il gigantesco falò propiziatorio, vegliato da cittadini e turisti in un clima festaiolo, si spegnerà ai primi raggi del sole.

 

( testi e foto del blogger Leo De Rocco fonte https://abruzzostoriepassioni.com/)

( Cicchetti Ivan )

Commenti Facebook

About Ivan Cicchetti

Ivan Cicchetti
Nasce a Roma nel 1978, scrittore, poeta, novellista e librettista teatrale. Nel 2008 e nel 2009 è stato responsabile della sala stampa della mostra internazionale AQUILA ANTIQUA a L'Aquila. E' stato collaboratore di diverse testate giornalistiche abruzzesi. Attualmente resp. sala stampa del Talent ONLY FOR NUMBER ONES in Calabria, e resp. della sala stampa e produttore del talent LA NUIT D'ETOILE D'OR . Resp. nazionale delle comunicazioni istituzionali dell'OPES DANZA. Presidente della Royal Stage Academy e della The Soul Flies Academy Dance. Resp. delle comunicazioni ed immagine del ballerino di pizzica Stefano Campagna. Da Settembre 2017 collabora come giornalista con la testata IL FARO 24 NEWS
Nuova collezione Spartoo