CIVITELLA ROVETO ARRESTO PER PRODUZIONE DI MARIJUANA


CIVITELLA ROVETO. Sorpreso dai carabinieri della stazione di Civitella Roveto mentre innaffiava cinque piante di marijuana che coltivava nel giardino di casa e la nascondeva sotto reti e tavole di legno.
A finire nei guai Gino Di Maggio, 23 anni, di Civitella Roveto, il giovane aveva già precedenti penali. Su ordinanza del giudice del Tribunale di Avezzano è stato ora arrestato e si trova ai domiciliari con il braccialetto elettronico.
Ad agosto il giovane era stato notato dai carabinieri, coordinati dal comandante della compagnia di Tagliacozzo, il Capitano Edoardo Comandè, che si erano appostati davanti alla sua abitazione.
Da lì sono partiti diversi servizi di controllo, fino a quando Di Maggio è stato colto in flagranza.
All’epoca era stato denunciato alla Procura di Avezzano che aveva aperto un fascicolo a carico del 23enne, di cui è titolare il sostituto procuratore Guido Cocco.
Per i suoi precedenti, Di Maggio era sottoposto alla sorveglianza speciale disposta dal Tribunale di L’Aquila, che gli imponeva di “vivere onestamente rispettando le leggi”.
Per il 23enne è scattato ora l’arresto. Dovrà rispondere di detenzione e produzione di sostanze stupefacenti, con l’aggravante di aver dato esecuzione al reato contravvenendo agli obblighi prescritti dalla sorveglianza speciale.

foto sequestro agostogino di maggio

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24