INCHIESTA APPALTI AERONAUTICA MILITARE: IN CARCERE ANCHE UN AVEZZANESE


Sono stati ipotizzati diversi reati nell’ambito dell’inchiesta che ha ad oggetto il sistema di appalti truccati, in cui risultano coinvolti alcuni dipendenti civili e militari appartenenti al Ministero della Difesa e persone legate al mondo dell’imprenditoria.
Dalle indagini è emerso che venivano alterati i documenti degli appalti sui lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di edifici adibiti a vari usi, siti presso diverse installazioni dell’Aeronautica, da Capodichino a Pratica di Mare.
Le gare erano, dunque, vinte da varie società di Roma e di Latina, collegate al presunto promotore dell’organizzazione a delinquere, Giovanni Sabetti.
Fra gli indagati a vario titolo per associazione per delinquere finalizzata alla turbativa dei liberi incanti, corruzione, falso in atto pubblico ed accesso clandestino in una stazione militare, figura anche un imprenditore di Avezzano
Stando a quanto riportato da “Il Messaggero” di venerdì 11 dicembre, l’uomo, insieme ad altre quattro persone, risulta essere in carcere, mentre sono stati eseguiti anche quattro arresti domiciliari e notificati sette avvisi di garanzia.

Claudia D’Orefice

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24