LA STONEHENGE D’ABRUZZO


di Alina Di Mattia

Se siete stati appassionati di megaliti, avrete senz’altro fatto visita a Stonehenge, l’ormai celeberrimo complesso preistorico di pietre situato a sud dell’Inghilterra, a 13 Km da Salisbury. Eppure non è necessario arrivare fino alla regione del Wiltshire per osservare i Menhir e neppure percorrere troppa strada.

In Abruzzo infatti, e per la precisione a Fossa in provincia dell’Aquila, è possibile visitare la necropoli protostorica più importante nell’area centro-meridionale italiana,  in cui si possono ammirare questi affascinanti e misteriosi megaliti.

Scoperto nel 1992, il complesso, situato nel cuore dell’antico territorio dei Vestini, lungo le sponde del fiume Aterno, fu utilizzato come luogo di sepoltura per oltre mille anni.

Le tombe più antiche risalgono alla prima Età del ferro, quelle più recenti alla fine dell’Età romano-ellenistica. A questo ultimo periodo risalgono anche le tombe a camera con i prestigiosi letti funebri in osso ed avorio, dedicati alle personalità importanti del periodo.

E se su Stonehenge aleggiano le affascinanti leggende di Mago Merlino e Re Artù, su Fossa potremmo immaginare le storie locali legate a Maja e al suo amato figlio Ermete.

 

Per maggiori informazioni:

Comune di Fossa: 0862.751120

Sito web: http://www.comunedifossa.it/SANArcheologia.aspx

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

ELENA SANGRO. LA SENSUALE DIVA ABRUZZESE CHE ISPIRO’ D’ANNUNZIO

Affascinante, sensuale, carismatica, Maria Antonietta Bartoli Avveduti in arte Elena Sangro,  nasce a Vasto  il 5 …