Nota stampa M5S – Meno docenti per l’Abruzzo nonostante il terremoto? Interrogazione alla Ministra


 

 

“Dopo alcune notizie di stampa dei giorni scorso in cui veniva denunciata la diminuzione del numero di docenti assegnati alla nostra regione da parte del Ministero dell’istruzione, anche nelle zone colpite dal terremoto, abbiamo presentato un’interrogazione per chiedere se la riduzione sia reale e a quanto ammonta l’organico assegnato alla nostra Regione per il prossimo anno” afferma Gianluca Vacca, deputato M5S in commissione istruzione e primo firmatario dell’interrogazione. “La riduzione sarebbe ancora più paradossale in considerazione della circolare dello stesso ministero in cui si specifica che per le zone terremotate verranno garantite le classi attivate l’anno scorso, anche se in deroga ai parametri normalmente applicati” conclude il deputato.

“Se questa è l’attenzione che il governo nazionale e quello regionale stanno riservando alla nostra Regione, colpita così duramente dai terremoti degli ultimi anni, allora c’è veramente molto su cui riflettere” ha commentato il capogruppo del M5S in Regione, Riccardo Mercante. “Invece di rafforzare l’organico dei docenti nelle scuole abruzzesi, o perlomeno di mantenerlo inalterato rispetto a quello degli anni precedenti, sembrerebbe, infatti, che il Ministero dell’Istruzione abbia in programma di tagliare 69 insegnanti nell’intera regione di cui 18 solo nella provincia di Teramo, che è quella che ha subito i maggiori danni a seguito del sisma e del maltempo. Ridurre così drasticamente il corpo docenti non credo sia il modo migliore per dare sostegno al nostro territorio e per evitare lo spopolamento delle aree interne” conclude Mercante.

 

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24