Notte di fuoco a Sulmona, in fiamme 40 ettari di bosco


L’incendio ha lambito le case.

Il Monte Morrone brucia. Va in fiamme con i suoi animali, i suoi alberi e sta destando forte preoccupazione agli abitanti di Marane, la frazione di Sulmona maggiormente interessata dall’incendio. Gli abitanti del posto, stanotte, hanno scavato una trincea per prevenire l’avvicinamento del fuoco al centro abitato. In paese nessuno ha chiuso occhio. E’ impossibile, date le fiamme, dormire, così la gente si è arrangiata come può: qualcuno si è preparato a dover allontanare il centro abitato, altri erano impegnati a spegnere le fiamme, altri ancora hanno osservato increduli ciò che accadeva alle loro montagne. Il monitoraggio è continuo, 40 ettari di bosco sono andati in fumo.

Si pensa che il rogo possa essere di origine dolosa, dettato dalla follia umana. Le folate di vento alimentano problemi e preoccupazione perché rendono difficile anche l’intervento dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile.

Pochi i canadair, pochi i mezzi e gli uomini. Ma tutto questo verrà approfondito in seguito, ora bisogna pensare a spegnere l’incendio.

 

Fonte: OndaTv

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24