PESCARA, AVEVA DROGA IN CASA: TENTA LA FUGA MA VIENE RINTRACCIATO


Nel pomeriggio di ieri la Polizia di Stato, nell’ambito di una specifica attività di servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti all’interno del quartiere “Rancitelli“,  ha proceduto ad  effettuare una perquisizione domiciliare ai sensi dell’art. 103 del  DPR 309/90  per ricerca di stupefacenti, nei confronti di C. D., 20enne pescarese, dopo che questi, nel corso di un controllo, aveva tentato la fuga dagli operatori di polizia.

Durante le attività  di ricerca presso il suo domicilio, il personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile,  con l’ausilio di una  unità cinofila e di personale della Squadra Volante, ha rinvenuto e sequestrato  sostanza stupefacente già  pronta per  il confezionamento e  lo spaccio. In particolare:  1 involucro in cellophane trasparente contenente sostanza stupefacente del tipo eroina per un peso complessivo lordo di gr.  39,6; 1 involucro in cellophane trasparente contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo lordo di gr. 3,9; 2  involucri in cellophane trasparente contenente sostanza stupefacente del tipo Marijuana per un peso complessivo lordo di gr. 58,7; 1 bilancino di precisone ed il  materiale necessario per il confezionamento delle dosi. Venivano altresì sequestrati 1280,00 euro,  in banconote di  piccolo taglio, quale provento di spaccio.  A seguito  di quanto rinvenuto nel corso della perquisizione l’uomo veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e su disposizione del P.M. di turno, associato  presso la locale casa Circondariale di Pescara.

Nel corso della citata attività veniva anche sequestrata l’autovettura  Fiat Punto  usata dall’arrestato in quanto lo stesso non ha mai conseguito la patente di guida.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24