PESCARA. DOPO UNA LITE CON UN ALTRO OSPITE DEL CENTRO DI ACCOGLIENZA, TUNISINO PRENDE AGO E FILO E SI CUCE LA BOCCA


Un gesto di autolesionismo, quello si è inferto un tunisino di 33 anni nel Centro di accoglienza di Vestea a Civitella Casanova. Lo straniero, dopo una lite avvenuta  con un altro ospite, un pakistano, si è cucito la bocca con ago e filo.

Subito è scattato l’allarme, il tunisino è stato prontamente portato in ospedale, a Pescara.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24