SORPRESI DAI CARABINIERI A RUBARE IN UNA LAVANDERIA A GETTONI IN DUE FINISCONO AI DOMICILIARI A MARTINSICURO


Nell’ambito dei servizi di rinforzo estivi per il capillare controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Teramo, per contrastare i reati di natura predatoria, i militari del dipendente N.O.RM., nel tardo pomeriggio di ieri, intervenuti presso una lavanderia a gettoni di  Martinsicuro, Frazione Villa Rosa, hanno individuato ed arrestato in flagranza di reato  due pregiudicati, nullafacenti, noti alle forze di polizia, precisamente Straccia Giovanni, 48enne, di Canzano e Di Rocco Nico, 24enne di Giulianova, per furto aggravato.

I due, infatti, sono stati sorpresi dai Carabinieri operanti “con le mani nella marmellata” all’interno della lavanderia self-service di via Filzi, subito dopo aver scassinato alcuni distributori automatici di bevande, mediante un palanchino in acciaio. Vista la flagranza, i due sono stati tratti in arresto per furto aggravato. Nel corso della perquisizione personale, i Carabinieri hanno rinvenuto una busta contenente la somma di € 90,00 circa, in monete sottratta dai distributori, che è stata successivamente restituita all’avente diritto. Palanchino sequestrato. L’operazione dei Carabinieri ha suscitato numerosi consensi tra gli esercenti della zona ed i turisti che transitavano per quella via.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati agli arresti domiciliari, come disposto dal Sostituto Procuratore di turno Enrica Medori in attesa del giudizio per direttissima previsto questa mattina.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24