TRAGEDIA IN ABRUZZO, 26ENNE SI UCCIDE NELL’AZIENDA DI FAMIGLIA


Problemi di natura personale che lo avrebbero portato ad uno stato di stress permanente. Per questi motivi un giovane 26enne di Crecchio (Chieti) si è tolto la vita, ieri, nell’azienda di legnami della sua famiglia, dove lavorava. A dare l’allarme è stato un operaio dopo aver fatto la terribile scoperta. Inutile l’arrivo dei soccorsi, per il giovane non c’è stato nulla da fare.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24