AL PARCO DELL’INCILE LA PREMIAZIONE DELLA GARA DI PESCA SPORTIVA AL COLPO


“Grazie al Consorzio di Bonifica Ovest livello delle acque del canale ottimale”

Una gara di pesca sportiva al colpo, organizzata dall’Asd Crisalide Avezzano, si è tenuta nel canale collettore centrale 8000.

L’iniziativa, che si è conclusa domenica 26 giugno con la premiazione nella cornice del Parco Incile (Madonnone), dove era presente anche il Commissario del Consorzio di Bonifica Ovest Danilo Tarquini, ha dimostrato, come già accaduto in occasione della “Settimana della Bonifica”, quando l’area ha ospitato anche un’associazione ciclistica, che la sinergia tra agricoltura, sport e rispetto dell’ambiente è possibile.

Agli oltre cento sportivi arrivati in Marsica da più parti d’Italia è stata data possibilità di visitare la galleria dell’emissario Torlonia, sottostante la statua del Madonnone, e visitare la zona che ospita e rappresenta una delle opere idrauliche di bonifica più importanti al mondo.

Soddisfazione da parte degli organizzatori dell’evento. A nome dell’associazione di pesca, membro del consiglio direttivo, l’avvocato Crescenzo Presutti, si è complimentato con il Consorzio di Bonifica Ovest per l’ottimale livello delle acque del canale che ha permesso il regolare svolgimento della competizione: “La ASD Crisalide ringrazia sentitamente il Consorzio di Bonifica (GAL e Confagricoltura) per il prezioso sostegno ricevuto e che ha garantito la perfetta riuscita della Manifestazione organizzata dalla FIPSAS nazionale.

Siamo convinti che anche attraverso la pesca sportiva possa realizzarsi la tanto declamata valorizzazione della vocazione turistica del nostro Territorio. Potrebbe sembrare un aspetto marginale, ma non è così perché la Marsica ha l’opportunità di giocarsi tante carte per calamitare l’attenzione di chi ama le discipline all’aria aperta e in un ambiente preservato.

In Europa vengono stimati oltre 30 milioni di pescatori sportivi e oltre 2.900 aziende produttrici o di distribuzione operanti nel settore, 12.900 negozi che muovono un fatturato di circa 2.8 miliardi di euro per le sole attrezzature tecniche e un indotto di oltre 25 miliardi di euro tra soggiorni, viaggi, eventi, imbarcazioni, carburanti, manutenzioni e così via. 

In queste settimane abbiamo avuto la prova che anche nella Marsica, come già accade in altre località,  è possibile creare un notevole indotto turistico con la pesca sportiva. Abbiamo stimato oltre mille pernottamenti negli alberghi e b&b in appena due mesi. 

La prima prova del Campionato di Serie A ha fatto conoscere la Marsica a migliaia di pescatori sportivi che praticano l’agonismo.

 Questa è la dimostrazione che agricoltura, turismo, pesca sportiva e altre attività all’aria aperta, lavorando in sinergia, possono contribuire a creare ricchezza all’intero territorio.

Auspichiamo che l’intera asta fluviale venga valorizzata ancora di più nei prossimi anni e noi pescatori sportivi garantiremo il ruolo di sentinelle ambientali che hanno a cuore la tutela, la preservazione e la valorizzazione del territorio”.

“Il Consorzio di Bonifica Ovest ha accettato ben volentieri di aprire le porte di questo luogo perché ha tutto l’interesse a far sì che il nostro territorio non sia conosciuto solo nell’aspetto e nell’interesse agricolo ma anche in quello turistico ed ambientale. Quindi sposa questo tipo di iniziative e promuoverà sempre più quelle future che verranno proposte e promosse, come avvenuto, in sinergia con Confagricoltura L’Aquila, Gal Marsica e l’Asd Crisalide in questa occasione” – dichiara il Direttore del ente di bonifica, Abramo Bonaldi.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24