Alpinista cade per 400 metri sul Gran Sasso, salvo per miracolo


Quattrocento metri in discesa sul Gran Sasso e i soccorritori lo trovano vivo e cosciente. E’ un miracolo quello accaduto a Nicola Santostefano, 37enne ingegnere di Castel Di Sangro, che ha rischiato la vita in un’escursione sul Gran Sasso. Partito con altri appassionati di montagna, a 2800 metri di altezza, Santostefano all’improvviso è scivolato lungo il canale Bissolati, dove per 400 metri ha continuato la sua corsa fino ad arrestarsi, per il grande spavento di tutti coloro che erano presenti.

I soccorritori hanno trovato l’uomo in stato di coscienza, così l’hanno trasportato in ospedale dove è ricoverato con traumi alla spalla e alla testa. A detta di uno dei soccorritori, il casco che indossava si è frantumato, probabilmente nell’impatto contro una roccia. Questo sarebbe bastato a salvare la vita al’uomo.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24