Amazon, Netflix e casinò online. Ecco perché il futuro è dei Big Data

Sempre più società stanno capendo che il futuro è nell’analisi dei dati e dei numeri. Ad aprire la strada è stato ancora una volta il gambling.

Grandi o grossi, poco cambia e c’è poco da fare: saranno loro a governare il mondo del futuro. Stiamo parlando dei Big Data, la rivoluzione tecnologica, matematica e analitica che sta coinvolgendo diversi settori. Ma cosa sono questi grandi dati? Per capirlo al meglio dobbiamo capire da dove prendono origine. I dati oggi vengono generati da tantissimi dispositivi: dai cellulari alle carte di credito, dalle televisioni ai computer, passando per i sensori di edifizi e mezzi pubblici. I dati vengono generati con un flusso crescente, tanto da aver raggiunto negli ultimi due anni l’ordine dei Zettabyte, ovvero di 10 alla ventunesima byte.

Fin qui però il tutto risulta comunque troppo complicato. Per capire bene cosa sono i Big Data potremmo usare un esempio più pratico e quotidiano, come le proposte di acquisto che ci vengono proposte da Netflix o da Amazon. Come fanno a farle? I dati provenienti dalla nostra navigazione (acquisti precedenti, prodotti valutati, cose ricercate) sono processati e letti per fornirci pubblicità di prodotti vicini alla nostra curiosità. Altri aspetti della nostra vita che possono richiedere l’utilizzo di Big Data sono quelli legati alla sicurezza (attraverso i dati si possono prevedere i reati con maggiore probabilità di verificarsi), oppure gli studi sulla qualità dell’aria e della salute, l’agricoltura (attraverso studi sulla produttività del terreno) e così via per i settori più disparati.

Un altro settore che sta usando tantissimo i Big Data è quello del gioco d’azzardo, in particolare nell’ambito della produzione di slot machine con soldi veri dei casinò online. Il meccanismo più utilizzato in questo camparto è quello del Machine Learning. In cosa consiste? Si tratta di uno campo che consente di prevedere il comportamento futuro degli utenti e, nello stesso tempo, di potenziare gli aspetti che portano all’interazione e alla fidelizzazione dei clienti. Si tratta di un fattore chiave nella produzione di slot machine online e di tutte le altre tipologie di gioco relazionate con il gioco d’azzardo. Quello dei Big Data, insomma, è un mercato dal valore altissimo e che, per il momento, è veramente poco esplorato. In Italia, solo nel 2019, le analisi dei grandi dati hanno raggiunto un volume di affari di 1.7 miliardi di euro. Le aziende infatti si stanno rendendo conto che attraverso l’analisi dei dati del consumatore si possono incrementare produttività e vendite. Lo sa bene Sisal, che attraverso analisi di Big Data si è assestato a quasi 8 milioni di visite mensile, confermandosi come il sito di gioco più cliccato della nostra penisola. Numeri che possono sembrare freddi, asettici, muti. E che invece parlano. E dicono tanto sulle nostre abitudini, sulle nostre passioni e sui nostri divertimenti.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24