ARRESTATO A MILANO IL MAGREBINO CHE NEL MARZO SCORSO HA VIOLENTATO UNA RAGAZZA AD AVEZZANO


AVEZZANO. Gli agenti della  Polizia di Stato  hanno eseguito  una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un ventisettenne magrebino, con numerosi pregiudizi di polizia.

L’uomo, nel marzo scorso, si era reso colpevole del reato di violenza sessuale nei confronti di una giovane tossicodipendente che aveva avvicinato mentre camminava sola di notte per le strade cittadine.  Dopo aver fatto un pezzo di strada con lei, l’extracomunitario le ha offerto del crack in un edificio abbandonato situato nel centro cittadino  e subito dopo l’ha violentata.

La donna ha denunciato l’accaduto al Commissariato di Avezzano, da dove sono partite  subito le indagini, condotte dalla Squadra Anticrimine, e che hanno portato all’individuazione del giovane magrebino, senza fissa dimora e già noto agli agenti, che però si era dato alla fuga lasciando il territorio abruzzese.

Infatti, dalle successive attività investigative volte al rintraccio del magrebino sono continuate sull’intero territorio nazionale fino alla scorsa sera, quando è stato catturato dal personale della Squadra Mobile di Milano che ha dato esecuzione alla misura cautelare traducendo l’uomo in carcere.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24