Avezzano, caso Di Fabio. Mazzocchi: “Amministrazione omertosa tenta di spegnere i riflettori”


Avezzano. La telenovela che vede coinvolto l’assessore Di Fabio si protrarrà ancora per molto e, tra gli equilibri spezzati all’interno della maggioranza e le dichiarazioni di personalità esterne, c’è chi sostiene che all’interna della maggioranza in Comune si stia facendo di tutto per oscurare la vicenda. Felicia Mazzocchi, consigliera provinciale, lancia l’allarme e attacca l’amministrazione.

Poco più di una settimana fa Antonio Di Fabio, responsabile dei Lavori pubblici nella giunta Di Pangrazio, ha condiviso frasi e cartoline misogine sul suo profilo facendo infuriare molte persone che commentavano con avversità i suoi post su facebook. A dire il vero quella di Di Fabio sembra una bravata, sicuramente frutta di leggerezza, ma assume gravità particolare dal momento in cui l’uomo ricopre un importante incarico pubblico. L’assessore infatti ha condiviso post come il seguente:

di fabio

“I cittadini che si aspettavano dall’interno del contesto comunale una reazione a tutela della dignità della donna, e soprattutto dalle stesse donne, hanno finora trovato giustificazioni inenarrabili”. Ha dichiarato Felicia Mazzocchi, che è poi entrata nei dettagli: “Alessandra Cerone ad esempio ha parlato del proprio curriculum per far intendere quanto tenga alle donne ma poi nei fatti ha giustificato l’assessore, Daniela Stati ha fatto prevalere il lato amicale ed ha considerato goliardate quelle squallide offese alle donne, come d’altronde ha fatto il Sindaco. La presidentessa della commissione pari opportunità Adele Fiaschetti – continua la Mazzocchi – ha espresso disappunto sul più famoso social, rimuovendo poi il post, ed ha preferito dimettersi e rimanere in silenzio piuttosto che schierarsi contro la sua maggioranza e metterci la faccia, cosa che trovo inquietante, anziché chiedere le dimissioni all’assessore. Un atteggiamento omertoso e poco serio da parte dell’Amministrazione, che tenta di offuscare il tutto e sperare che svanisca tutto nel nulla”.

In conclusione, la Mazzocchi ha dichiarato: “I riflettori non sono affatto spenti. Se si fosse verificato altrove, la vicenda avrebbe travolto l’intera Amministrazione. Mi accusano di strumentalizzare la cosa? Pensino ciò che vogliano, io chiedo le dimissioni immediate dell’Assessore Di Fabio”.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24