AVEZZANO. PROTESTA CONTRO IL GOVERNO, FLASH MOB E INTERRUZIONE DELLA DIDATTICA ALL’ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE


L’Istituto Paritario “Sacro Cuore” di Avezzano, ha aderito all’iniziativa che ha coinvolto gli istituti paritari in tutto il Paese, per protestare contro il Governo per  il disinteresse mostrato nei confronti di queste realtà scolastiche.

Questa mattina, religiose, dirigenti, docenti e famiglie hanno dato vita ad un flash mob e due giornio di interruzione della didattica.

Gli Istituti paritari in Italia, accolgono circa 900 mila studenti, importanti realtà come quella di Avezzano dove in questo periodo di emergenza COVID-19, è stata attivata la Didattica a distanza.

 Un lavoro svolto in sinergia tra corpo docenti e famiglie con il quale si è voluto non interrompere il ciclo scolastico. L’emergenza COVID-19 ha come sappiamo portato alla chiusura delle scuole pubbliche e private. Quasi tutti gli istituti si sono organizzati per non far perdere terreno agli studenti, arrivando a loro attraverso corsi e lezioni a distanza, con l’utilizzo dei computer. Quello che ha realizzato anche l’istituto Scaro Cuore di Avezzano, che attraverso lezioni virtuali, con le quali gli studenti hanno potuto interagire e studiare con gli insegnanti, che hanno portato avanti e completato il programma didattico. Azione molto apprezzata dai genitori dei bambini, che hanno così potuto evitare che i loro figli perdessero un anno scolastico. Le lezioni si sono svolte tutti i giorni ed in tutte le materie. “Siamo soddisfatti di come è stata gestita questa emergenza anche per i nostri figli”, hanno spiegato alcune mamme, “ era importante non perdere un anno di scuola. L’ istituto Sacro Cuore è già pronto per la ripartenza, infatti la struttura ha a disposizione aule spaziose che permetteranno la collocazione dei ragazzi in totale sicurezza seguendo la normativa in materia di distanziamento sociale prevista dal governo.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24