Carabinieri in lutto, morto in montagna il maresciallo Cicone


Arma dei carabinieri in lutto per la scomparsa prematura di Fabio Cicone, sottufficiale in servizio nel nucleo operativo della compagnia di Castel di Sangro.
Cicone, grande appassionato di montagna è stato trovato senza vita dai soccorritori che si erano attivati stamane, dopo che la famiglia aveva lanciato l’allarme per il mancato rientro a casa, dopo essere uscito per un’escursione in montagna.

Ad annunciare l’avvio delle ricerche in mattinata è stato proprio il Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo che ha spiegato in una nota alla stampa di essere impegnato, in collaborazione con l’elisoccorso del 118 di Pescara, “in operazioni di ricerca di due persone a seguito di una segnalazione dei Carabinieri per mancato rientro”.
La loro auto era stata trovata nei pressi di Fonte Romana, località nel comune di Pacentro ad ovest di Monte Amaro, da cui sono iniziate le ricerche.
Cicone era molto conosciuto anche nella Marsica dove il fratello, il maresciallo Umberto Cicone, è comandante della stazione di Carsoli.

Aveva 51 anni e i colleghi lo ricordano come un uomo molto buono e generoso, discreto e devoto al proprio lavoro, sempre pronto a rispondere alle esigenze della comunità.

Magda Tirabassi

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24