CELANO. PUBBLICATO L’AVVISO PER OTTENERE BENEFICI NELL’AMBITO DEL PROGETTO “FONDO FAMIGLIA 2020, BUONI SERVIZIO E BUONI FORNITURA”


E’ stato diramato dalla Comunità Montana “Montagna Marsicana” l’avviso pubblico per le famiglie interessate all’ottenimento del contributo economico destinato ai servizi per la prima infanzia e ai beni di prima necessità, in attuazione del progetto ”Fondo famiglia 2020, buoni servizio e buoni fornitura”.

Lo rendono noto Silvia Morelli, Presidente del Consiglio comunale di Celano con delega alle Politiche sociali e Divina Cavasinni, Consigliere comunale, delegata alle politiche per la famiglia.

 “Come Amministrazione Comunale siamo da sempre molto attenti alle problematiche che riguardano la sfera sociale della nostra comunità. In tal senso riteniamo che l’avviso sia di straordinaria rilevanza in quanto è finalizzato proprio a sostenere e favorire la natalità – dice Silvia Morelli – attraverso le forme di agevolazioni per consentire la fruizione, attraverso la concessione di “buoni di servizio” rivolti alle famiglie cosiddette fragili, per la prima infanzia e dei beni di prima necessità per il bambino”.

L’iniziativa rientra nel piano degli interventi regionali per la famiglia e consta di due aspetti fondamentali, ovvero i servizi per la prima infanzia e quello relativo all’acquisto dei beni di prima necessità.

“Nel nostro Comune, ancora oggi ci sono famiglie che vivono situazioni di grande disagio – afferma Divina Cavasinni – che meritano tutta la nostra attenzione e azioni concrete che possano alleviare gran parte delle loro difficoltà. Un intervento di sostegno, contenuto nell’avviso pubblico, è rappresentato dalla concessione dei “buoni fornitura” a carico di famiglie in situazioni di povertà o disagio sociale con a carico minori nell’età della prima infanzia (da 0 a 36 mesi) e madri sole o in situazioni di disagio economico”.

Per accedere ai contributi economici è necessaria la cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione europea, la residenza in uno dei 34 Comuni facenti parte dell’Ambito distrettuale Marsica. Non possono richiedere il sostegno le famiglie che usufruiscono di servizi analoghi erogati da altri soggetti pubblici; non è consentito l’accesso al beneficio per entrambe le azioni.

I soggetti interessati potranno fare richiesta compilando la domanda di partecipazione che dovrà pervenire all’Ente Comunità Montana Montagna Marsicana entro il prossimo 20 maggio. Alla domanda vanno allegati un valido documento di riconoscimento; l’attestazione ISEE; una copia dell’iscrizione del minore presso asilo nido (solo per azione 1) e la rendicontazione delle spese sostenute inerenti l’avviso.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24