CORRUZIONE NELLA MARSICA: NUOVI INDAGATI


AVEZZANO. Si allarga l’inchiesta di corruzione, ad apparire ore nel registro degli indagati, ora arrivati a 6), anche  Gianfranco Tedeschi, sindaco di Cerchio ed ex presidente ed AD del (CAM) Consorzio acquedottistico marsicano.

Il primo cittadino di Cerchio è indagato per  un giro di mazzette negli appalti pubblici. Secondo l’ipotesi, formulata dai pm che coordinano l’inchiesta, Maurizio Maria Cerrato e Roberto Savelli, si tratterebbe di  una somma che si aggira sui 20mila euro , pagata dall’imprenditore  Sergio Giancaterino.

Il nome di Tedeschi compare in alcune intercettazioni.

Ricordiamo che l’inchiesta, nella quale appare anche il nome del Sindaco di Cerchio, condotta dal  tribunale di Avezzano ha portato all’arresto di 7 persone: gli imprenditoriAntonio Ruggeri e Sergio Giancaterino, il vicesindaco di Canistro  Paolo Di Pietro,  l’ex amministratore delegato del CamGiuseppe Venturini, il sindaco di Casacanditella (CH) Giuseppe D’Angelo,  Antonio Ranieri (geometra dell’Aquila),  l’imprenditore di Montorio al Vomano Emiliano Pompa.

 

l geometra aquilano Antonio Ranieri, il costruttore di Montorio al Vomano, Emiliano Pompa, e il sindaco di Casacanditella, Giuseppe D’Angelo. E con Gianfranco Tedeschi sono sei gli indagati. Accuse tutte da dimostrare che riguardano la gestione di appalti, addomesticati per la Procura, in cambio di denaro e favori politici.

Gli indagati dovranno rispondere a vario titolo dei reati di: corruzione,  turbativa d’asta,  falso ideologico.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24