ELEZIONI REGIONALI. MARIANNA CANTELMI CANDIDATA PER LA LISTA “ABRUZZO INSIEME PER LEGNINI” : RAPPRESENTARE AL MEGLIO LE ISTANZE DEL NOSTRO TERRITORIO


Mi sono candidata con la lista  “Abruzzo Insieme per Legnini”  per rappresentare al meglio tutte le istanze della società,  per dare voce e scelta anche a quelli che non si riconoscono semplicemente in un partito. In ogni caso, la scelta di candidarmi è stata presa  di concerto con il mio gruppo politico di riferimento  e  lo stesso segretario cittadino è al mio fianco insieme agli iscritti e ai simpatizzanti. Devo dire, anzi, che proprio questo carattere più  “largo” della mia candidatura è molto apprezzato e a quanto pare sta incontrando molti consensi che vanno, appunto,  oltre quelli di partito. Del resto, la mia candidatura è espressione della mia storia e della mia famiglia, sono sempre stata, con coerenza, una donna di sinistra e ho accolto con gioia la richiesta di Giovanni di candidarmi con lui, pur consapevole delle difficoltà di questo momento storico. Colgo l’occasione di ringraziare lui e i tanti che mi aiutano in questi giorni, grazie di cuore.

I problemi sono tanti e le persone ogni giorno affrontano innumerevoli ostacoli, sociali ed economici. Si può e si deve fare di più. Molti sanno che sono un medico pediatra e che sono sempre stata molto attenta alle problematiche sociali; ecco il mio mandato vorrei fosse orientato a dare attraverso iniziative sociali anche dei nuovi sbocchi occupazionali alle persone, proprio utilizzando le mie competenze. Ovviamente sarò a disposizione di tutti per ogni eventualità ed è evidente che proprio nel campo della sanità metterò a disposizione la mia esperienza. Voglio rappresentare le istanze dei più deboli ed è essere un punto di riferimento per loro.

Giovanni Legnini è una figura di alto profilo, la sua candidatura è il massimo che la nostra Regione potesse ricevere da un punto di vita di spirito di servizio istituzionale, sono convinta che lui darà un impulso diverso dal punto di vista umano: uso questo termine non a sproposito, abbiamo bisogno di ritrovare il legame tra di noi come cittadini. Vorrei tornare a vivere in una regione ed in una città dove poter lasciare i miei nipoti per strada a giocare come facevo da ragazza, dove poter riassaporare la gioia dello stare insieme come comunità.

So perfettamente di aver scelto un periodo molto delicato ed anche difficile per candidarmi ma le sfide mi stimolano e soprattutto è proprio in questi momenti che occorre mettersi in gioco. Del resto io sono consigliere comunale e quindi è anche un dovere mettermi a disposizione. Il mio è un contributo ad un movimento di rinnovamento all’interno delle istituzioni, sono una donna che vuole lasciare un futuro migliore ai miei ed ai nostri figli e nipoti. Questa città è stata generosa con me, mi ha dato una meravigliosa famiglia e molti amici, il mio lavoro mi ha  fatto conoscere tante persone, tante mamme in gamba dedite alla famiglia ed ai loro figli: il mio impegno civico attuale e spero quello in Regione è volto proprio a restituire ciò che mi ha reso la donna che sono oggi. Confido nell’aiuto e nel consenso delle mie concittadine e dei miei concittadini.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24