Finanziamenti per impianti sportivi 2017: tutto quello che c’è da sapere


Abruzzo. Dalla figc Abruzzo apprendiamo una notizia sui finanziamenti 2017 per gli impianti sportivi.
Cento milioni di finanziamenti e ventuno milioni di euro di contributi in conto interessi
rappresentano i fondi a cui i comuni potranno attingere per realizzare, ampliare e
ristrutturare gli impianti sportivi. L’Istituto per il credito sportivo (Ics) ha lanciato il bando
2017 relativo all’iniziativa «Sport missione comune» in collaborazione con l’Associazione
nazionale comuni italiani (Anci).
Le domande dovranno essere presentate a partire dal 6 settembre 2017 fino al 28 ottobre
2017, ma i comuni interessati devono già attivarsi poiché per presentare domanda sarà
necessario allegare il parere favorevole del Coni al progetto.
Possono richiedere la concessione dei contributi i comuni e/o le Unioni di comuni che
intendano investimenti sugli impianti sportivi e che, sullo stesso progetto presentato, non
usufruiscano di una precedente concessione, anche preliminare, di contributi in conto
interessi a valere sul Fondo Ics.
I progetti definitivi o esecutivi per i quali è possibile richiedere l’ammissione a contributo
devono essere relativi a costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento,
ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti
sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, comprese le
piste ciclabili, ivi compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività
sportiva.
L’iniziativa concede finanziamenti da stipulare obbligatoriamente entro il 31 dicembre
2017. Il plafond è suddiviso in 50 milioni di euro di mutui per interventi realizzati dai
comuni delle aree interne e dalle unioni di comuni e altri 50 milioni di euro di mutui per
interventi realizzati dagli altri comuni. Ciascun ente locale potrà presentare una o più
istanze, ognuna relativa ad un solo progetto o lotto funzionale. Queste godranno del totale
abbattimento della quota interessi nel limite massimo complessivo di 2 milioni, importo
elevabile a 4 milioni di euro per i comuni capoluogo e le unioni di comuni. L’eventuale
quota di ciascun mutuo eccedente l’importo massimo predetto godrà comunque di una
contribuzione negli interessi dello 0,70%.
Le istanze dovranno essere trasmesse, a mezzo di posta elettronica proveniente da casella
Pec dell’ente richiedente, all’indirizzo Pec icsanci2017@legalmail.it a partire dalle ore 10
del 6 settembre 2017 e non oltre la giornata del 28 ottobre 2017.
Sarà importante presentare domanda il primo giorno utile, poiché le domande saranno
esaminate a sportello fino ad esaurimento delle risorse stanziate.
Gli enti interessati devono attivarsi da subito poiché i progetti dovranno essere muniti di
parere favorevole rilasciato dal Coni già al momento della presentazione dell’istanza. Le
istruzioni e la procedura per il rilascio del parere sono disponibili all’indirizzo web
http://cis.coni.it.
Le spese ammesse a contributo riguardano lavori, opere civili e impiantistiche, spese
tecniche, materiali e relativa mano d’opera, acquisto di attrezzature sportive. Sono
finanziabili anche le spese per l’acquisto delle aree sulle quali dovranno essere realizzati
gli impianti sportivi e per l’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive, oltre che l’IVA.
Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24