Preventivo acquisto auto

IL TERREMOTO NELLA MARSICA DEL 1915 E QUELLE FOTO NASCOSTE PER ANNI


Avezzano. Il terremoto del 1915 portò distruzione e miseria ovunque nella Marsica. Alcuni comuni videro cambiare definitivamente il loro assetto urbano, strade o case che prima esistevano, furono cancellate per sempre. Troppo difficile ricostruire così come era.

In molti casi possiamo solo provare ad immaginare come poteva essere la nostra città o quartiere prima di quella tragica data. Infatti, reperire immagini antecedenti al 13 gennaio 1915 è in alcuni casi un’impresa ardua. Sarà perché la fotografia era appannaggio dei più abbienti, perché le priorità in quegli anni erano altre, sta di fatto che non abbiamo granché da poter guardare. E parlando di fotografia e di terremoto, è doveroso parlare di John Lansing Callan (1886-1958), ammiraglio della Marina militare degli Stati Uniti d’America.

L’ammiraglio John Lansing Callan con il giubbotto di salvataggio davanti ad un idrovolante

Egli si trovava in Italia perché fu ingaggiato dalla Regia Marina come istruttore di aviazione per la scuola Aeronautica Militare di Taranto. L’ufficiale statunitense, che dal lago di Como, posto dove si trovava, si mise in viaggio verso la Puglia e si trovò per questo motivo a passare per l’Abruzzo insieme ad un suo aiutante. Davanti alla desolazione di tanta sofferenza, scattò diverse foto che per anni rimasero private. Solo durante gli anni settanta furono donate dagli eredi dell’ammiraglio all’ U.S. Geological Survey, agenzia scientifica governativa statunitense che studia il territorio, l’ambiente e le risorse naturali. E solo dopo ulteriori anni, grazie a due avezzanesi, Ernesto Salvi e Paolo Lo Russo, sono arrivate ad essere conosciute da tutti i marsicani.

Michele Rossi

Leggi anche:

https://ilfaro24.it/don-orione-un-santo-nel-terremoto-del-1915/

https://ilfaro24.it/clorinda-e-lamore-negato-storie-di-pregiudizi-sotto-le-macerie/

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24
Nuova collezione Spartoo