La terra trema ancora nel maceratese. Un sindaco: “Per i media noi non esistiamo”


Stamani, alle 5,44 e alle 7,22, due scosse di terremoto hanno colpito il Comune di Caldarola, in provincia di Macerata, rispettivamente di magnitudo 3,3 e 2,5. Ad un anno dal tragico sisma che costò la vita a 300 persone, la terra continua a tremare. Gli eventi sono stati avvertiti notevolmente dalla popolazione che si è riversata in strada, senza per fortuna arrecare danni a cose o persone.

Il sindaco di Caldarola, Luca Giuseppetti, ha detto all’ANSA: “Qui il terremoto continua tutti i giorni, la scossa si è sentita eppure di noi non parla nessuno. Amatrice, Norcia… ma per i media noi non esistiamo.”

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24