L’Aquila: “Più risorse alla formazione, vera svolta per innovazione e ricerca”


E’ quanto è emerso ieri nel capoluogo abruzzese dal Convegno Nazionale sulla Formazione

L’Aquila. Si è tenuto ieri a L’Aquila il Convegno Nazionale sulla Formazione, considerata sempre più come il futuro degli Enti Bilaterali (composti da imprese e lavoratori). Al tavolo di coloro che sono intervenuti erano seduti Lucio Cococcetta, direttore Ente Unico per la formazione e la sicurezza della Cassa Edile de L’Aquila, Emanuele Agostini, responsabile formazione dell’Ente Scuola e Pietro Di Natale, vice presidente dell’Ente stesso.

Dall’incontro è emerso come la formazione sia considerata una vera e propria svolta in termini di innovazione e ricerca nel settore, pertanto merita maggiore attenzione e l’impiego di maggiori fondi. Investire nella formazione significa investire nella sicurezza e non solo, in quanto attraverso di essa si possono specializzare gli operatori di ogni settore e quindi ottenere maggiori risultati in termini di efficienza e produttività.

Il nuovo indirizzo formativo deve essere volto all’innovazione, soprattutto nel campo dell’edilizia, dove nella ristrutturazione degli edifici post-terremoto devono essere utilizzati nuovi sistemi di lavorazione, come l’utilizzo delle fibre di carbonio, dei dissipatori, oppure l’alleggerimento delle pareti non portanti ad esempio attraverso il cartongesso. Inoltre è stato istituito il servizio Blen.it (banca dati dei lavoratori edili), attraverso il quale sono state messe in rete tutte le scuole edili nazionali e tutti i lavoratori dell’edilizia. Facendo uso di questo servizio le scuole edili potranno fornire personale specializzato alle imprese, cercando di favorire un incontro tra domanda ed offerta di lavoro.

D.D.N.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24