LE FORZE DELL’ORDINE CHIUDONO UN CANILE LAGER A SAN VITO CHIETINO


Esercizio abusivo della professione veterinaria, gestione illecita di rifiuti e maltrattamento di animali, con queste accuse sono stati denunciati due coniugi  di 66 e 72 anni  e i loro figli di 43 e 33 anni, che gestivano un allevamento abusivo alla periferia del comune di San Vito Chietino.

Queste persone all’interno di alcune strutture, meglio dire dei veri e propri lager, ci tenevano cani di razza sistemati in un’ambiente a dir poco fatiscente, gli animali erano costretti a vivere in mezzo ai loro escrementi.

Gli animali sono stati liberati grazie ad un’azione congiunta portata a termine dai carabinieri forestali di Lanciano, dagli uomini della guardia di Finanza, dai militari della stazione carabinieri di San Vito Chietino e ai servizi veterinari della Asl Lanciano-Vasto-Chieti.

Nel corso dell’operazione sono stati sequestratati anche due fabbricati.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24