MASSIMO CARMINATI TORNA IN LIBERTÀ PER DECORRENZA DEI TERMINI. BUZZI APPRESA LA NOTIZIA, HA BRINDATO


Massimo Carminati nei vari anni

Oristano. I cancelli del carcere di Oristano si sono aperti per Massimo Carminati. L’accusa di associazione mafiosa è stata cancellata dalla Cassazione. Il “quarto re di Roma”, così era stato soprannominato colui che voleva conquistare la Capitale italiana con i soldi e la violenza, è tornato libero. Un passato criminale con accuse di tutti i generi, da banda armata a terrorismo, che per decorrenza dei termini non si è arricchito anche dell’accusa di mafia.

Massimo Carminati non deve essere più processato, bensì dovrà essere sottoposto ad un ricalcolo della pena, che molto probabilmente sarà inferiore ai 14 anni e mezzo ai quali i giudici lo avevano condannato. Se consideriamo che ha già scontato quasi sei anni, il “quarto re di Roma” potrebbe avere già superato la metà della pena definitiva.

Dal ministero della Giustizia, fanno sapere che Alfonso Bonafede, ha già disposto i necessari accertamenti preliminari in merito alla scarcerazione, delegando l’ispettorato generale.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24