Meteo: come potrebbe essere l’Estate 2018?


Le supposizioni riguardo la tendenza meteo per la stagione estiva e anche per gli altri periodi stagionali, come tutti oramai sapete, si fanno attraverso gli indici tele-connettivi e si tiene presente soprattutto della temperatura delle acque in particolare per il nostro scacchiere europeo: dell’Atlantico, del Golfo di Guinea e del Pacifico. Naturalmente una moltitudine di dati relativi vengono inseriti all’interno di caotici e scarsamente attendibili modelli di calcolo numerici di simulazione che inquadrano i parametri meteorologici quali ad esempio la distribuzione delle precipitazioni, le figure bariche di alta e bassa pressione, le correnti a getto e il flusso zonale Atlantico.

Ebbene, secondo questo quadro ipotetico a lunghissima scadenza, la temperatura superficiale delle acque del Golfo di Guinea non sembra molto consenziente al rinforzo dell’Anticiclone Nord-Africano, però per via dell’ennesima anomalia meteo-climatica rappresentante acque calde nel Pacifico sud-orientali (cosiddetta El Niño) così frequentemente al riscaldamento globale, potrebbe agevolare l’alta pressione di natura afro-mediterranea ad estendersi su parte dell’Italia e dunque sul Sud Italia ove, specie nel mese di Giugno, ci sarà più sole e un minore numero di temporali con un aumento della siccità. Decisamente meglio al Nord e su parte del Centro/Centro-Sud, ove l’estensione dell’Anticiclone delle Azzorre verso il Nord Atlantico e la sua disposizione su di esso, farà subentrare basse pressioni verso l’Europa centro-occidentale e l’Italia settentrionale sulla quale, oltre a brevi periodi di caldo intenso nord-africano, ci saranno numerosi temporali anche di forte intensità accompagnati da raffiche di vento, in particolare in Sardegna, su tutto il Nord e in Toscana, tutto a causa delle correnti più fresche e umide/instabili di origine atlantica che avranno strada aperta anche verso l’Italia settentrionale. La nostra regione Abruzzo, invece, sarà in una zona di mezzo tra caldo che a tratti durerà tanto e bel tempo e i periodi di fresco e instabilità. Presuppongo, dunque, in generale sul nostro territorio regione abruzzese:

Giugno: temperature nella media o leggermente al di sotto con caldo per lo più sopportabile. Strascichi di instabilità e di fresco sulla fascia costiera, temporali di calore diffusi con precipitazioni mediamente sopra la norma sulle nostre zone montuose .

Luglio: ondate di caldo intense ma anche brevi periodi di instabilità pomeridiana caratterizzata da acquazzoni. Migliore sulla fascia costiera anche se non mancheranno rapidi fronti temporaleschi in discesa da nord-est.

Agosto: ondate di calore dal Nord Africa e scarsità di precipitazioni, vi sarà soltanto qualche breve parentesi piovosa.

Queste ipotesi hanno un’affidabilità molto bassa, quindi vi prego di prenderle con le pinze.

Grazie per l’attenzione e Buona Estate meteorologia (1 Giugno)

rc

Commenti Facebook

About Riccardo Cicchetti

Riccardo Cicchetti
Riccardo Cicchetti è nato ad Avezzano il 24/06/1994 e si appassiona di giornalismo e di Meteorologia. Ha iniziato il suo percorso all’Università degli Studi dell’Aquila e si è laureato in Filosofia e Teoria dei Processi Comunicativi. A partire da Maggio 2016 ha avviato la sua collaborazione con il quotidiano online Ilfaro24 come giornalista meteorologico principiante e divulgatore scientifico.