NASCE IL PROGETTO A SOSTEGNO DELLA CASA DELLE DONNE MARSICA


Due anni fa nasceva la Casa Delle Donne Marsica. Una realtà importante, voluta da chi ha creduto e crede a questo progetto nato su iniziativa della Cooperativa sociale Befree di Roma.
“Nell’ indifferenza della politica marsicana”, ha spiegato Valeria Mancini, “la Casa delle Donne si sostiene con l’ 8 × mille della Chiesa Valdese, eppure a parole la sensibilità sul tema (scomodo) della violenza di genere non è mai mancata”.
L importanza della Casa delle Donne Marsica si vede nei numeri che riporitamo:
– dall’apertura ad oggi sono state più di 120 le donne che hanno contattato la Casa!
– nella casa rifugio ad indirizzo segreto sono state ospitate sedici donne e diciannove minori.
Donne e bambini in imminente e concreto pericolo di vita.
– cinque le marsicane che hanno trovato sistemazione fuori Regione, presso altre case rifugio, donne per le quali era necessario sparire per avere salva la vita!

“Quindi”, conclude la Mancini, “mentre la politica marsicana dei chiacchieroni blaterava di un inconsistente e generico supporto, tutte queste donne e minori hanno avuto aiuto grazie alla Chiesa Valdese… commentate voi. Ora però è arrivato il momento di darsi una svegliata: Maria Di Genova, Erminia Raglione e Sara D’Agostino insieme a me si sono fatte promotrici di un progetto di Sostegno della Casa delle Donne Marsica, da estendere a tutte le amministratrici interessate, con l’impegno ad organizzare raccolte fondi nei Comuni, attività di divulgazione presso le scuole, corsi di formazione per amministratrici che vengono contattate dalle vittime e devono saper agire nell’immediato, concessione di contributi per progetti di altissimo valore sociale e di prevenzione del femminicidio, a breve l’incontro con Daniela Senese, coordinatrice della Casa”.
NON SIAMO SOLE.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24