Nuvole, piogge e nevicate fino a bassa quota alle porte dell'Abruzzo?


Meteo. Le infiltrazioni d’aria umida e più fredda continueranno a favorire un’alternanza tra momenti soleggiati e altri nuvolosi. Si tratterà di un tempo all’insegna della nuvolosità variabile che insisterà per tutto il corso della settimana.

In effetti, entro il fine settimana, ci sarà una decisa ritirata dell’alta pressione verso nord-ovest e il nostro stivale sarà raggiunto da una perturbazione di origine nord-atlantica, la quale, richiamerà l’aria fredda che sta discendendo sui Balcani mediante repentini sconfinamenti delle masse d’aria artica verso l’Europa orientale. Le correnti fredde nord-orientali contrasteranno con gli umidi e instabili venti occidentali sospinti dal fronte perturbato che, ripeto, ci raggiungerà tra sabato e domenica e in particolare in quest’ultima giornata. L’abbassamento delle temperature sarà consistente e le nubi nembostrati e cumulonembi copriranno minacciosamente il cielo. Dai settori occidentali e sulla Sardegna, infatti, giungeranno rovesci o temporali che avranno modo di interessare tutto il Centro-Sud e anche il Nord Italia, soprattutto all’inizio della settimana che viene, quando la combinazione tra le correnti atlantiche e i freddi venti di Grecale, ossia la loro convergenza, darà vita a moti convettivi che potrebbero trasportare l’aria fredda verso il basso mediante le correnti discensionali, favorendo nevicate localmente fino a quote basse lungo la nostra dorsale appenninica, in particolar modo centrale e meridionale. I rovesci di pioggia, a tratti nevosi fino a quote basse merito dell’ingresso d’aria molto fredda di origine artica, potrebbero interessare il nostro territorio marsicano e il resto del nostro entroterra abruzzese, proprio questa domenica, ma anche nelle giornate di lunedì, martedì e mercoledì, in talune giornate l’Italia potrebbe essere il bersaglio di una vera e propria ondata di freddo, che darà luogo a gelide correnti da nord-est e a nevicate. Prima delle festività natalizie, emergono ipotesi su conseguenti irruzioni d’aria molto fredda di origine artico-continentale. Data la distanza di tempo che ci separa da quest’ultima tendenza, ne torneremo a parlare nei prossimi aggiornamenti.

Vi ringrazio per la cortese attenzione.

Riccardo Cicchetti

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24