OPEN DAY – Il TELELAVORO DI EUROPA FACTOR SPA A L’AQUILA


In un solo giorno 50 le candidature

 

Sono più di 50 i curriculum presentati all’Aquila all’Open Day per il nuovo Progetto di Telelavoro di EuropaFactor Spa, società che si occupa di acquisto, gestione e recupero crediti non performanti.

 

Più di sette i miliardi di crediti amministrati, 1.100 le workstation a disposizione, 900 gli attuali collaboratori, che, con una Corporate Vision di tutela del sociale e trasparenza, approcciano i Clienti/debitori, 23 le nazionalità rappresentate dai collaboratori e 2.200 le ore di formazione per la crescita dei professionisti del credito.

 

Questi i numeri con cui si è presentata la società alla platea di giovani, uomini delle istituzioni, giornalisti e politici presenti.

 

“Europa Factor ha festeggiato i 24 anni di esperienza nella gestione, nel recupero ed acquisto di crediti e  si è sempre distinta per l’elevata professionalità e competenza”. Così l’Amministratore Delegato dell’Azienda, Pierluca Bottone, ha illustrato l’attività dell’azienda, rilevando in particolare l’importanza della tutela dell’immagine dei clienti e l’approccio con «responsabilità sociale» nel modus operandi dell’azienda in un settore molto delicato. “Abbiamo deciso di partire dall’Aquila e dalla sua volontà di riscatto per lanciare la nostra sfida di crescita graduale del nostro portafoglio clienti. Poi seguiranno altri investimenti nel Sud d’Italia. E devo dire che L’Aquila è stata quasi commovente nell’accoglierci ”.

 

“Per raggiungere i nostri obiettivi abbiamo bisogno di risorse umane e per questo oggi parliamo di almeno 40 posti di lavoro da attivare subito ma dovremmo arrivare, in un arco temporale relativamente breve, a raggiungere le 300 unità. Chiediamo come requisiti, pazienza, competenza e tenacia perché l’impegno nella crescita professionale del personale, grazie ad investimenti nella formazione, sono punti trainanti della nostra azienda costruita con risorse coese, soddisfatte e produttive”, ha spiegato il Credit Manager, dott. Giovanni Restelli.

 

“Grazie al Job Act l’inquadramento contrattuale sarà quello del co.co.co. Le persone potranno scegliere dove, quando e come lavorare e grazie all’evoluzione delle tecnologie informatiche in continua trasformazione basteranno un pc, una connessione a internet e buone capacità relazionali e comunicative, unite a un percorso formativo ad hoc, per intraprendere questo nuovo percorso lavorativo del recupero del credito e delle sue logiche”, ha continuato la Responsabile del progetto telelavoro, Silvia Zucchi. “La selezione, che è già partita con la raccolta dei curriculum l’altra sera presso il Public Enemy, locale nel centro storico dell’Aquila, proseguirà anche via mail a aquila@europafactor.it e ci aspettiamo una risposta positiva in termini quantitativi e qualitativi  nei prossimi giorni. I candidati non hanno limite di età, né di nazionalità”.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24