Pallanuoto, Pescara saluta l’uomo che la portò sul tetto d’Europa


Ieri mattina ha lasciato questo mondo Gabriele Pomilio, 79anni, ricoverato da alcuni giorni all’ospedale di Pescara. Una vita, la sua, dedicata alla pallanuoto, con cui riuscì a fare grande la squadra della città che negli anni novanta e duemila, spadroneggiò a livello italiano ed europeo con la conquista di tre scudetti e della Coppa Campioni, vantando campioni quali Manuel Estiarte, Marco D’Altrui, il figlio Amedeo Pomilio, Amedeo Bovo, Francesco Attolico e i fratelli Calcaterra. Il Pescara ha vinto, con Pomilio direttore sportivo, tre scudetti (1986-87, 96-97 e 97-98), una Coppa Campioni (1998), 5 volte la Coppa Italia e poi ancora per 3 volte la Coppa delle Coppe, una Coppa Len e 2 Supercoppe.

 

Fonte ANSA

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24