Paterno, ecco Torti: “Una sfida che non mi spaventa”. Di Gregorio: “Presenteremo domanda di ripescaggio in Serie D”


Il Paterno abbraccia il neo allenatore Tonino Torti. Allo Stadio dei Marsi è andata in scena la presentazione ufficiale del tecnico che avrà il compito di conquistare quella promozione in D sfuggita per un niente nelle ultime tre stagioni.

Obiettivo vincere – “Sono emozionato ed entusiasta per questa nuova avventura – esordisce Torti – Arrivo in una società che ha svolto un lavoro innegabile negli ultimi anni e che per un niente non è riuscita a salire di categoria. Il nostro obiettivo è quello di fare meglio, e fare meglio vuol dire solo una cosa… Sono sfide che non mi spaventano”. Gli obiettivi del nuovo Paterno sono chiari, e il club nerazzurro si è affidato al tecnico più vincente in attività per quello che riguarda l’Eccellenza: “Torti ha un importante curriculum calcistico – dichiara il presidente Angelo Di Gregorio – Speriamo ci dia soddisfazioni così come ne abbiamo avute negli ultimi tre anni”. Tre stagioni positive ma con un unico fattore comune: la delusione. Il presidente Di Gregorio sottolinea, però, gli aspetti positivi: “Tra campionato e Coppa Italia, c’è mancato un velo per la promozione in Serie D ma l’annata è stata comunque positiva nonostante l’amarezza finale. Abbiamo analizzato al microscopio tutti gli errori commessi”. Amarezza che traspare anche dalle parole del direttore sportive Giampaolo Di Cicco: “Tonino (Torti, ndr) mi ha ricaricato, mi ha dato nuovi stimoli”.

La società punta al ripescaggio – La notizia della giorno, però, viene annunciata dal presidente Di Gregorio: “Siamo arrivati in semifinale di Coppa Italia, tra le prime quattro squadre d’Italia, motivo per cui presenteremo la domanda di ripescaggio in Serie D entro il 7 luglio. Questo è un passo rilevante per noi – continua il numero uno nerazzurro – Poi si vedrà, qualche chance c’è ma andiamo cauti. Entro il 20 luglio sapremo qualcosa in più”. Dal ripescaggio in D dipenderà, ovviamente, il tipo di rosa che verrà allestita dal club: “Ci muoveremo comunque per essere competitivi – afferma Torti – Vogliamo giocatori di prima fascia che sposino il progetto, le prime donne sono tali nel momento in cui si mettono a disposizione degli altri. Prima la maglia, si vince in gruppo – continua il neo tecnico – l’obiettivo è vincere l’Eccellenza o, in caso di ripescaggio, far bene in Serie D”.

Si inizia il 24 luglio, Celli nello staff di Torti – La stagione del Paterno di Torti scatterà ufficialmente il prossimo 24 luglio, con il ritiro a Canistro: “Abbiamo effettuato un sopralluogo con il ds Di Cicco ed abbiamo trovato una struttura spettacolare – confessa Torti – Il mio staff sarà composto da Venanzio Gigli come preparatore dei portieri e da Dario Celli come collaboratore e anche giocatore. Olivieri sarà forse il preparatore atletico”. Sul fonte mercato, il Paterno ha già salutato Di Ruocco (passato ai Nerostellati) e De Iorio (ad un passo dal Tortolì); l’obiettivo è quello di dare spazio a giocatori marsicani: “Dobbiamo fare da stimolo anche per i ragazzi del nostro territorio – sostiene Torti – Per il momento abbiamo effettuato solo sondaggi ma è normale in questo periodo dell’anno”. I giovani saranno anche al centro di un nuovo progetto: “Abbiamo l’obiettivo di ristrutturare il settore giovanile – conferma il ds Di Cicco – Sarà tutto coordinato da Roberto Iannuzzi”. Una sfida importante per il nuovo Paterno che, probabilmente, troverà nello Stadio dei Marsi la sua nuova casa, stavolta in pianta stabile.

Luca Pulsoni

Leggi anche su MarsicaSportiva.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24