PERDONANZA, CANDIDATURA ALL’UNESCO RILANCIATA ENTRO IL 22 GENNAIO


 

Si riapre la possibilità di iscrivere la Perdonanza Celestiniana, l’annuale evento storico-religioso che si tiene a L’Aquila, nella lista dei Beni immateriali a Patrimonio dell’Umanità.

Il Comitato intergovernativo che fa capo all’Unesco ha invitato l’Italia a presentare un nuovo dossier per il prossimo ciclo di valutazione, che si concluderà nel 2017.

Entro il 22 gennaio la Commissione Unesco Italia sarà chiamata a vagliare la possibilità di rimettere in campo le istanze per la Perdonanza, dopo la bocciatura avvenuta in Namibia.

Alla base dell’esclusione, come spiegato da Ernesto Di Renzo, autore del dossier, ci sarebbe il sopraggiunto cambiamento del protocollo, rinnovato nel lasso di tempo in cui la candidatura era stata presentata, circa tre anni fa.

In realtà la questione potrebbe essere più complicata, perché nel novembre del 2015, l’Evaluation Body, incaricato di fare la valutazione finale, ha mosso due obiezioni inedite rese note solo a una settimana dalla riunione in Namibia.

Le osservazioni avevano riguardato la presunta scarsa illustrazione di due dei cinque requisiti richiesti, sul procedimento di inventariazione e sul contributo della Perdonanza al dialogo fra culture.

Si attende, dunque, l’esito del nuovo step di valutazione.

 

Claudia D’Orefice

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24