Pescara, il killer del 21enne si è consegnato: “Eccomi, sono tranquillo”


Pescara. Dopo otto giorni dall’omicidio di Antonio Brevilacqua, si è consegnato spontaneamente ad una pattuglia di carabinieri incontrata tra Pescara Colli e Montesilvano. “Eccomi, so che mi cercate, sono tranquillo”, poi le manette. Massimo Fantauzzi ha messo spontaneamente fine alla sua fuga per fame, stanchezza e perché aveva capito chenon sarebbe durata a lungo. E’ stato trovato dimagrito e debole, ora è stato trasferito al carcere di Pescara dove è tenuto costantemente sotto osservazione dato che alcuni detenuti potrebbero vendicare la morte del rom 21enne, Antonio Bevilacqua, che ha ucciso dentro ad un pub di Montesilvano con un colpo al volto ravvicinato di fucile da caccia.

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24