PESCASSEROLI, POPOLAZIONE INDIGNATA PER IL PROSEGUO DEI FESTEGGIAMENTI DI SANT’ANTONIO DOPO LA MORTE DELLA PICCOLA GAIA


Nella giornata di ieri, mercoled’ 17 gennaio a Pescasseroli (AQ), come da tradizione si è svolta la Festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, degli allevatori e dei contadini. I festeggiamenti sono iniziati di prima mattina, quando gli allevatori del paese hanno portato i propri animali in piazza per farli benedire, nel pomeriggio si è svolta la tradizionale precessione per le strade del paese la quale è terminata nella piazza centrale dove sono state servite bevande calde e cibo tradizionale. Quest’anno però la festa si è protratta fino a tarda notte con musica e balli, generando non poche lamentele da parte di gran parte dei cittadini. Gran parte della popolazione ha considerato la musica fino a tara notte come una manca di rispetto per la morte della bimba di tre mesi avvenuta proprio nel pomeriggio di ieri nel paese di Pescasseroli.

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24