Presentazione Capistrello – Chieti F.C


 

Il Chieti F.C. viaggia alla volta della Valle Roveto per affrontare il giovane Capistrello allenato da Iodice.

I neroverdi, allenati da Umberto Marino, sono reduci dal pareggio con il Miglianico che ha interrotto la striscia di cinque vittorie consecutive.

La squadra gode di ottima salute ed il morale è alto anche in vista della finale della Coppa Italia di Eccellenza in programma mercoledì 7 febbraio alle ore 15 al “Leonardo Petruzzi” di Città Sant’Angelo.

Settimana di duro lavoro per il tecnico Marino che ha dovuto fare a meno del bomber principe Fabio Lalli che sarà indisponibile. Il Capitano rappresenta il maggior terminale offensivo con all’attivo 16 reti. Dunque, il peso dell’attacco sarà sulle spalle del fantasista Catalli, pronto al rientro, dopo aver scontato il turno di squalifica. Senza dimenticare il prezioso contributo di Margarita, andato in gol domenica scorsa.

Il Capistrello è reduce dall’inaspettata sconfitta con il fanalino di coda San Salvo maturata tra le mura amiche. Squadra ferma a 34 punti, in lotta per un posto nei play – off, rappresenta un impegno sulla carta insidioso. A dare la carica al gruppo, ci pensa il difensore centrale Mattia De Fabritiis, uno dei punti di forza, che sta disputando un campionato altamente positivo.

“siamo attesi da due partite molto importanti per il nostro futuro – attacca De Fabritiis – però, noi siamo abituati a ragionare partita per partita, perciò, abbiamo preparato bene quella con il Capistrello che rappresenta un crocevia importante della nostra stagione. Dobbiamo dare continuità alla lunga serie di risultati utili consecutivi. Domani sarà una partita molto dura e maschia, perché sappiamo che sul campo di Capistrello è dura fare risultato, perché a mio avviso sono una grande squadra, con un organico di altà qualità: noi siamo pronti battagliare fino al 95’ per portare a casa un risultato positivo. Dopodichè penseremo alla finale di mercoledì con il Giulianova”.

Utilizzato come centrale di difesa, anche se nella sua carriera ha ricoperto anche il ruolo di terzino, De Fabritiis, ci spiega che dallo scorso anno è tornato al suo ruolo di partenza:

“ si, infatti io nasco come centrale difensivo, però poi non essendo un gigante mi hanno spostato sulla fascia e diciamo che la maggior parte della carriera l’ho fatta da terzino, però poi dallo scorso anno sono tornato al mio ruolo d’origine e devo dire che mi trovo bene, anche se c’è sempre da migliorare”.

Sul fronte formazione mister Iodice dovrà fare a meno degli squalificati Carnevali e Giacomo Fantauzzi. Tornano disponibili Luca De Meis e Berardi. Occhio alla punta Leccese (13 reti), Mercogliano e Paris, oltre all’esperto Bolzan miglior assist man della squadra. Curiosità: i rovetani sono l’unica compagine non ha mai pareggiato in casa.

In casa Chieti, mister Marino ritroverà Simonetti a centrocampo, oltre al già citato Peppe Catalli.

In Eccellenza si gioca la ventiquattresima giornata, la settima di ritorno. Arbitrerà l’incontro Matteo Franzoni della sezione di Lovere. Assistenti: Consalvo e Miccoli di Lanciano. Fischio d’inizio alle ore 15.

AREA COMUNICAZIONE CHIETI F.C. 1922

   UFFICIO STAMPA – STEFANO AQUILA

 

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24