Amazon Business

Prima Categoria, A. Pucetta nuova capolista. Un Piri straripante trascina la NT Pizzoli, Carsoli quarto ko


Il girone A di Prima Categoria ha una nuova capolista. Il Pucetta con la vittoria sul Venere per 1 a 0 firmata da una prodezza di Sergio Idrofano dalla distanza si porta al comando con 51 punti. Come leggiamo sulla pagina del Pucetta non è stata la miglior partita della stagione e Andrea Di Nicola, mister del Venere, sempre tramite social, rivendica una buona prestazione dei suoi giocatori. “Non faccio caso alla sconfitta” dice un soddisfatto mister Di Nicola che prosegue “perché quando si fanno queste prestazioni va dato merito a questa squadra che da inizio anno gioca un bellissimo calcio, non facciamo caso a chi è primo o secondo in classifica, noi ce la giochiamo con tutti a viso aperto senza regalare niente a nessuno, bravi tutti. Abbiamo fatto una grandissima prestazione che mi ha fatto brillare gli occhi!” Comunque va detto che la forza di chi vince i campionati è quella di ottenere il massimo rendimento nei momenti in cui si gioca meno bene, perché alla fine quelli saranno i punti che faranno la differenza. Ora però per i gialloblù arriva il difficile. E’ stata portata a termine l’impresa della rincorsa al primo posto, ma adesso inizia la parte difficile. Basterebbe la forza di volontà espressa sino ad ora da Bisegna e compagni per mandare in porto questo campionato.

Al secondo posto scivola il Real Carsoli con 49 punti a -2 dal Pucetta. La formazione di mister Paolo Giordani, l’abbiamo detto più volte, nel girone di ritorno ha perso lo smalto del girone di andata e a Pizzoli ha ottenuto il quarto ko stagionale. Il rigore decretato dall’arbitro Paterna della sezione di Teramo con il quale la New Team Pizzoli è pervenuta al pareggio è quanto meno discutibile e probabilmente il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, Ma tra i rossoneri c’è Emiljan Piri, bomber albanese, classe ’90, che fa della potenza fisica la sua caratteristica principale. Lui e Antonello Cicchetti (più fumoso che concreto nel match di domenica) formano una delle coppie più assortite del girone A di Prima Categoria. Dunque con una doppietta di Piri i padroni di casa ribaltano il risultato dopo l’eurogol di Cesare Flamini e si portano a 43 punti in classifica in quinta posizione con due partite da recuperare. Clicca qui per leggere la cronaca della partita.

VIDEO. Emljan Piri realizza il rigore in maniera imparabile per il pareggio della New Team Pizzoli.

Il Tornimparte di Pierpaolo Rotili manca l’avvicinamento alla seconda posizione pareggiando tra le mura amiche di Scoppito nel derby aquilano contro il G. S. Pizzoli per 0 a 0. Rosicchia quindi solo un punto al Real Carsoli che dista ora tre punti, mentre il Pizzoli resta al sesto posto con 40.

Dove vuole arrivare il Pescina? Dopo la sconfitta con qualche strascico polemico subita a Villa San Sebastiano, la formazione di Roberto Prosia ottiene il secondo successo di fila portandosi a 31 punti. La vittoria è di quelle impressionanti visto che a soccombere al Barbati con un secco 3 a 0 firmato da Melone (doppietta) e Morgani è stato niente meno che lo Sportland Celano di Romolo Petrini. La formazione celanese resta in quarta posizione con 45 punti.

Continua a vincere il Tagliacozzo in casa del San Pelino, fanalino di coda del campionato, grazie alle reti di Zangari, Rubeo e Croce. Di Rocchi la rete della bandiera rossoverde. I biancoverdi salgono così a 35 punti, mentre la formazione di mister Cerone resta fermo a 11 punti all’ultimo posto.

Vittoria anche per il Villa San Sebastiano che sale all’ottavo posto con 31 punti assieme al Pescina. Il successo per 3 a 1 è avvenuto a scapito del Barrea che resta a 20 punti in dodicesima posizione. Di Felice, Giordani e Morelli gli autori delle reti rossoblù, mentre Finamore ha timbrato il cartellino per il Barrea.

Grandissima vittoria in ottica salvezza per il Capitignano che spera ancora di giocarsi la permanenza in Prima Categoria raggiungendo la lotteria dei playout. La vittoria è di quelle importanti visto che con le reti di Di Pietro su rigore, Orlando e Mililli i biancoviola hanno superato la Vallelonga, squadra blasonata che non sta vivendo una grandissima stagione, ma che mercoledì scorso aveva fermato l’ex capolista Real Carsoli nel recupero. Finisse così il campionato, il Capitignano disputerebbe lo spareggio contro il Barrea, ma l’obiettivo dei ragazzi di mister Massimiliano Salomone è quello di migliorare la propria posizione. Ci sono ancora 18 punti in palio e la griglia playout è ancora da decidere. La Vallelonga resta a +5 dal Barrea in acque tranquille in questa annata che è nata tra mille difficoltà e che sta portando ad una salvezza relaticamente tranquilla.

Infine termina 1 – 1 lo scontro diretto tra Magliano Montevelino e Cesaproba. Un pareggio che non serve a nessuna delle due squadre che restano rispettivamente a 17 e 19 punti con il Capitignano che, come detto, si sta rifacendo sotto. La battaglia playout si preannuncia emozionante.

Vincenzo Chiarizia

Leggi la notizia anche su MarsicaSportiva.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24

Potrebbe interessarti:

ANTEPRIMA DEL PROGETTO ‘LE QUATTRO STAGIONI DI VIVALDI”

 Giovedì 18 ottobre nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila, restaurata dopo il …