Prima Categoria, gir. A. Real Carsoli torna a ruggire, ma dietro non molla nessuno


Fase di gioco di Real Carsoli - San Pelino
Fase di gioco di Real Carsoli – San Pelino

Il dato che spicca nella ventunesima giornata è che tutte le prime cinque della classe hanno vinto.  Il Real Carsoli torna alla vittoria dopo la battuta d’arresto della giornata precedente nel match di Scurcola Marsicana contro il Pucetta. La formazione di mister Paolo Giordani ha rialzato immediatamente la testa dando un calcio a chi voleva il Real in difficoltà. Ad aprire le danze nel poker rifilato al San Pelino, l’ultima della classe, è stato al 35′ Ippoliti su calcio di rigore prima del raddoppio di Coletta al 43′. Nella ripresa al 52′ Prosperi porta a tre le marcature mentre a quindici minuti dalla fine Muzi timbra il cartellino anche in questa domenica. Il Real Carsoli dunque sale a 45 punti con un punto di vantaggio sulla seconda e con il tesoretto delle due partite in più da recuperare rispetto alle avversarie.

Fase di gioco di Vallelonga - Pucetta
Fase di gioco di Vallelonga – Pucetta

Il Pucetta suona l’ottava sinfonia vincendo 4 a 2 sul campo della Vallelonga. Partita con tre reti siglate su azione di calcio di punizione. La partita si mette bene al 27’ grazie alla rete di Cannatelli su punizione dopo la perla messa a segno contro il Real Carsoli. La Vallelonga, in dieci uomini per l’espulsione di Saoufi, riesce a reagire e con Remo Salucci ottiene il pareggio al 39’, ma Incerto non ci sta e un minuto dopo sigla la rete del nuovo vantaggio gialloblù. La rete del 2 a 1 taglia le gambe alla Vallelonga che in dieci uomini non riesce a ricomporsi e subisce il raddoppio di Incerto al 42’. Nella ripresa è Mascigrande a siglare la prima rete in gialloblù al 71’ prima che Gizzi, con una parabola imparabile per Colella, sigla si punizione la rete de 2 a 4 finale. Tre punti che valgono il secondo posto in solitaria per la formazione gialloblù a quota 44.

A.S.D. Capitignano
A.S.D. Capitignano

Qualche grattacapo lo crea il Capitignano allo Sportland Celano che riesce a mettere in ghiaccio il risultato soltanto nel finale partita. Mancini sblocca la gara a pochi minuti dall’intervallo in favore dei grigioverdi, ma nella ripresa Di Maio gela Romolo Petrini e i suoi ragazzi con la rete del pareggio. Proprio nel momento in cui i biancoviola stavano assaporando un pareggio prezioso strappato con le unghie al cospetto di una squadra di rango, ecco che Paris e Taccone fissano il 3 a 1 finale. Sale dunque a 42 lo Sportland che resta a due punti dal Pucetta.

Vince il Tornimparte a Barrea con un 3 a 2 pirotecnico. Le reti di Cremonte e Masciantonio illudono gli aquilani che la partita fosse ormai cosa fatta, ma non fanno i conti con Pandolfi che sigla una doppietta per il pari e colpisce un legno per il sorpasso che sarebbe stato clamoroso. A 10’ dalla fine il gol vittoria di Coletti. La squadra di Piepaolo Rotili sale a 39 e lotta ancora per un miglior piazzamento in zona plauoff.

Vince 4 a 2 il Pizzoli che agguanta a 33 punti i rivali rossoneri della New Team che, ricordiamo, è la squadra con più partite da recuperare: ben quattro. Le reti della formazione aquilana nel match contro il Magliano Montevelino vinto per 4 a 2 sono state messe a segno da Tavarozzi, autore di una doppietta, D’Agostino e Ludovici (qui la quarta rete del Pizzoli). Il Magliano resta fermo a 16 punti in classifica.

Il Pescina riacciuffa il pari grazie alla rete di Melone che pareggia i conti con Giannuzzi per i rossoneri. Pareggio che dà maggior fiducia e tranquillità per i biancoazzurri che hanno messo fuori la testa dalla zona playout.

Secondo pareggio consecutivo per il Villa San Sebastiano in quel di Cesaproba portandosi prima sul 2 a 0 grazie alla doppietta di Galantucci, per poi subire il ritorno dei padroni di casa che nella ripresa riagguantano il pareggio. Pareggio che dà fiducia agli aquilani, e che invece impedisce ai rossoblu di riaccendere il sogno playoff. Villa San Sebastiano dunque a 25 punti in classifica al settimo posto e il Cesaproba, unica squadra a fare punti in zona playout, sale a 15.

Infine Seconda vittoria di fila e terzo successo su quattro gare per il Tagliacozzo, che corre alla grande. La squadra di mister Tarquini, indicata da molti come una formazione materasso per il solo fatto di essere stata ripescata, in questo campionato sta stupendo un po’ tutti gli addetti ai lavori. Infatti in classifica il Tagliacozzo è a 25 punti proprio come i cugini del Villa San Sebastiano allenato da Stefano Mazzei, ex allenatore proprio del Tagliacozzo. La partita contro il Venere è stata gestita in maniera egregia dai biancoverdi. Infatti Andrea Di Nicola tramite i social ammette la prestazione incolore dei suoi ragazzi. Tancredi, con le reti al 34’ e 80’ e la rete di Casale al 52’ i marcatori biancoverdi.

Vincenzo Chiarizia

Leggi la notizia anche su MarsicaSportiva.it

Commenti Facebook

About Redazione - Il Faro 24

Redazione - Il Faro 24